Utente 183XXX
salve. volevo chiedere un consulto. mio fratello ha 9 anni e da un paio di anni soffriva di orticaria ,tutte chiazze che si gonfiavano a tal punto da farle chiudere gli occhi e la bocca. finchè giorni fa lo hanno ricoverato. le hanno fatto l'esame del siero e hanno scoperto che soffre di orticaria autoimmune. lo hanno dimesso con una cura di antistaminico ma le sono tornate queste "bolle-chiazze" e così ci hanno aggiunto del cortisone. volevo chiedere un consiglio dobbiamo portarlo da un immunologo?o un allergologo? o magari un infettologo?o ematologo? . perchè la visita immunuìologica al bambino gesù di roma ce l hanno data per l'11 gennaio 2011 ora la pediatra sta cercando di fare qualcosa per un ricovero o almeno anticipare la visita sempre al bambino gesù.
spero in una risposta.con mille ringranziamenti anticipati. bye
[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
16% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Se confermata la diagnosi di orticaria autoimmune è un pò seccante per la sua gestione perchè purtroppo in genere risponde poco agli antistaminici, che vanno dati però a dosi adeguate o associandone più d'uno fra loro. Se almeno sono in grado di controllare il prurito io aspetterei la consulenza dell'11 gennaio senza affanni , con dosi di cortisone basse ,meglio se a giorni alterni se troppo frequenti angioedemi al volto. Ci sono anche altre possibilità terapeutiche (ciclosporina)che danno remissioni più prolungate, che se necessario verranno consigliate dai colleghi del Bambin Gesù.