Utente 163XXX
Ho 25 anni.
E' da un po di tempo che accuso dei sintomi che stanno limitando non poco la mia vita sociale.
Sento sempre come una compressione sul cuore (in particolare se cammino o comunque sotto sforzo fisico), a volte dolore ed anche extrasistole. Sento come se qualcosa salisse in gola, come se precipitasse qualcosa all'improvviso. Un solletico, oppressione, proprio sul cuore. Tutto ciò mi fa stare sempre un pensiero e con tanta paura.
Ho fatto un ECG e il medico ha detto che è tutto ok. Ma non mi sembra affatto visti i miei sintomi.
Mi manca l'aria e ho bisogno di fare dei respiri profondi. Insomma dentro di me c'è il caos totale.
Non so che strada prendere ne a chi rivolgermi.
Vi prego di aiutarmi dandomi qualche consiglio perchè sinceramente di continuare a vivere con questa angoscia e con queste paure non mi va proprio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei deve eseguire un ECG sotto sforzo, specie se fosse fumatore o se avesse familiarità per infarti od ictus. Cordialità.
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
quindi potrebbe esserci qualche pericolo anche alla mia età (25 anni)?
comunque non sono più fumatore. ho fumato circa 20 sigarette al giorno più o meno da quanto avevo 19 anni fino a 23 circa.
ora non fumo più da 2 anni.
c'è stato in famiglia qualcuno con problemi cardiaci e con cardiopatia ischemica.
ho fatto un Holter 24h circa 6 mesi fa e non è emerso nulla.
addirittura quel giorno non ho avuto neppure un'extrasistole.
il cardiologo quando mi ha fatto l'ECG 10 giorni fa mi ha detto che probabilmente questo senso di peso sul petto e mancanza d'aria è un fatto ansioso. però chi mi da la certezza che è così?
a dire il vero io sto sempre con la testa a preoccuparmi e a pensare a cosa potrei avere...
per farle capire meglio le faccio un esempio. sento nel petto come quando si piange molto e poi si fa un sospiro.
[#3] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
quello che le chiedo è, tra l'altro, se fossero sintomi cardiaci è possibile che si avvertono praticamente per tutta la giornata e tutti i giorni??
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È raro che alla sua ETA lei abbia dolori anginosi ma ribadisco che avendo fumato molto ed avendo familiarità è opportuno che lei esegua un ECG sotto sforzo. Buona sera
[#5] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio dottore per la pazienza mostrata e per le risposte date.
vedrò di seguire i suoi consigli. anche se secondo me se prenoto un ECG sotto sforzo ci vorranno tempi biblici per eseguirlo.
solo che io nel frattempo vorrei tanto schiarirmi le idee.
innanzitutto sono convinto che la mia sia una cosa grave, e già questo mi provoca uno stato d'ansia indescrivibile. temo l'infarto da un momento all'altro. quindi si immagini qual'è il mio stato d'animo.
se non ricordo male qualche doloretto l'ho avuto anche quando avevo l'holter attaccato (6 mesi fa) ma poi non è risultato nulla, quindi un po mi tranquillizzo. però poi penso: e se in quel momento si trattava di un dolore diverso?
in pratica mi sembra di essere caduto in un tunnel senza uscita.
proprio adesso leggevo in internet un racconto di una persona che ha avuto un infarto e in quella giornata aveva avuto una serie di rutti... pensi che anche io in questi giorni li sto avendo e quindi la mia paura si moltiplica!!
avevo anche pensato di andare al pronto soccorso, ma non l'ho fatto per non portare preoccupazioni in famiglia.
a volte nella zona alta del petto ci sento come un brontolio (simile a come si ci sente alla pancia quando si è digiuni). quello che mi preoccupa sono anche quei colpi improvvisi (extrasistole??) e una specie di doloretto freddo che sembra che ho un vetro nel petto.
non so proprio cosa pensare.
sto impiegando il mio tempo solo a cercare rassicurazioni qua e la, senza tuttavia trovare una via d'uscita.
mi aiuti lei, per quel che può, a trovare una spiegazione...
grazie ancora..
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
É troppo agitato. Consulti il suo curante per una terapia ansiolitica. Buona serata
[#7] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
ma magari avessi conferma che si tratta solo di ansia... sarei contentissimo.
quando mi ha visitato il cardiologo mi ha detto anche lui che sono solo agitato ma che alla mia età non mi può certo prescrivere beta bloccanti.
però con un semplice ECG e auscultando il cuore non è che lui possa aver visto granchè... è questo quello che penso ed ecco che ricomincio a preoccuparmi (anche perchè continuo ad avvertire questi brutti sintomi).