Utente 158XXX
non so piu che fare!!!

sono 10 mesi che soffro di un dolore acuto che nn mi lascia mai.
il dolore si propaga dal centro del palmo della mano ma alle volte si sposta al polso, al braccio, al bicipite, ho un leggero fastidio di sensibilita' alle dita pollice indice anulare.

in pratica, mi sono ferito con un piccolo chiodo 3 cm al di sotto del centro della mano (perdonate la grossolanita delle mie parole) al momento pensai fosse una ferita semplice, non uscii nemmeno sangue, ma col passare del tempo la ferita si riemargino' ma il dolore non spariva, anzi aumentava via via,spesso quasi insopportabile.

ho fatto una risonanza magnetica 6 mesi fa' dove indicava un corpo estraneo ferromagnetico (la cosa strana è che risultava parecchi centimetri piu sopra rispetto alla ferita)

ho fatto varie radiografie della mano nelle piu disparate posizioni senza rilevare alcun corpo estraneo

idem l'ecografia alla mano, dava tutti i valori normali di tendini muscoli e non trovava alcuna traccia di scheggie

ho provato pure l elettromiografia: tutto normale

mi sono rivolto ad un chirurgo della mano che considerava artefatta la risonanza, mi ha detto di aspettare un po e vedere come si evolveva. ma a distanza di mesi la situazione è stazionaria

ho provato con l omeopatia...per ora scarsi risultati

ho provato con l agopuntura, mi da un leggero beneficio 2 -3 gg e poi ritorna

se fosse una piccola scheggia di legno (siccome il chiodo era in una trave di legno) si puo' operare?

che altro posso tentare? sono disperato :(((

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

da quello che lei descrive non avrei alcun dubbio a consigliarle una revisione chirurgica della pregressa ferita: è probabile che ci sia un coinvolgimento di uno dei nervi digitali comuni nel palmo.

E' estremamente difficile avere un quadro definitivo con l'ecografia e la RM, in quanto si tratta di formazioni anatomiche molto piccole (circa 1 mm di diametro), per cui l'unica cosa è, a mio avviso, aprire e verificare direttamente.

Di tempo dal trauma ne è passato più che a sufficienza.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
ma ho paura che aprendo nn si lesionano parti delicate??

i nervi nn dovrebbero essere integri siccome l'elettromiografia nn da alcun danno??
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
E' estremamente difficile valutare i nervi sensitivi del palmo con l'EMG, soprattutto quando la lesione non è completa.

Se fosse completa, lei avrebbe metà di due dita adiacenti completamente insensibili, ma dato che riferisce solo disturbi della sensibilità, mi viene in mente solo un danno parziale (da coinvolgimento in tessuto cicatriziale oppure ca compressione da parte di un corpo estraneo).

L'unica cosa saggia è andare a controllare: con la paura non si risolvono i problemi.

Solo lei può valutare l'entità dei suoi disturbi, ma da quanto riferisce, non mi sembra che ci possano essere dubbi.

Cordiali saluti.