Utente 173XXX
Gentile dottore, il mio compagno deve fare una urinocultura + esame chimico fisico e batteriologico del liquido spermatico perchè dalle analisi del sangue è emersa una cistite, ma il nostro medico di base vuole escludere, visto qualche malessere persistente da giorni, che ci sia anche una prostatite. Contestualmente, visto che il mio compagno ha 36 anni e si è sottoposto per molti anni all'uso di propecia, abbiamo deciso, come coppia, di sottoporre il liquido spermatico anche a spermiogramma. Qualche tempo fa un andrologo ci consigliò di fare questo controllo, che a una certa età per l'uomo dovrebbe sembra essere consigliato specie dopo l'uso di finasteride. Le chiedo se per fare questo esame (lo spermiogramma) è necessario astenersi un tot numero di ore dal rapporto sessuale, se è necessaria prescrizione medica o pagando l'esame lo si può effettuare lo stesso, cosa chiedere al laboratorio di analisi e se è necessario portare il campione spermatico in due provette separate: una per fare l'esame fisico-chimico e batteriologico del liquido spermatico e una per lo spermiogramma. Insomma, vorremmo aggiungere anche questo tipo di esame a quello consigliatoci dal medico di base, ma materialmente non sappiamo come procedere. Può darmi qualche indicazione informativa in più per farlo? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
meglio sentire un collega dal vivo poichè nel maschio la cistite è rarissima o è uretrite o è prostitite o è vesciculite, e la diagnosi differenziale si fa con una visita, con certo con quegli esami.
La finasteride altera poco lo spermiogramma, quello che3 altera è la capacità dell' eventuale embrione di annidarsi nelle parete uterine.
Meglio guarire da infezione, poi fare spermiogramnma, che infezione lo altera parecchio.
[#2] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010
Quindi, se non ho capito male è il caso prima di verificare che ci sia una prostatite, di eventualmente curarla e guarire da essa e in ultima fase di fare un esame del liquido seminale con spermiogramma. In quanto appunto lo spermiogramma potrebbe risultare alterato nei risultati dall'infezione in corso? grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
<esatto, una infezione lo altera-. Pertanto è buona norma visitare sempre prima e fare esami poi.