Utente 178XXX
salve, sono una ragazza di 25 anni. qualche anno fa ho cominciato ad avvertire delle exstrasistole e una leggera tachicardia, soprattutto durante la notte. sono andata dal cardiologo che mi disse che non c'era nula di patologico ma di ricontrollarmi perchè aveva notato un leggero versamento pericardico. il fatto di non avere nulla di patologico mi ha tranquillizzata ma comunque ogni tanto sentivo ancora questi "disturbi". premetto che sono sotto peso e non ho uno stile di vita molto equilibrato anche se comunque sono anni che lo conduco e si può dire che è diventato il mio stile di vita.
un mese fa mi sono svegliata alle 8 del mattino con una tachicardia fortissima unita ad aritmia, sono corsa al pronto soccorso e mi hanno consigliato di tornare dal cardiologo e di prendere qualche goccia di lexotan. ho fatto ecografia, holter e il prelievo x le disfunzioni ormonali(non ricordo il nome). gli ormoni sono perfettamente nella norma, l'holter delle 24 ore ha registrato : ritmo sinisale per tutta la durata delle registrazione con fasi di marcata aritmia sinusale,respiratoria(benigna). frequenza cardiaca media 89/m'. frequenza cardiaca minima 51/m' (stavo dormendo in pomeriggio e dopo circa mezz'ora mi sono risvegliata). frequenza cardiaca massima 164/m' in corso di attività fisica segnalata(stavo salendo le scale). assenza di pause significative e di episodi da riferire ad iscemia miocardica acuta transitoria. assenza di attivita ectopica. nulla di rilevante in occasione di eventi segnalati dal paziente.
dall'ecocardiogramma non è uscito nessun problema morfologico al cuore ma ,quando ho parlato del versamento pericadico della visita precedente, la dottoressa ha parlato più di uno "scollamento" di natura sconosciuta.
ho fatto anche un prelievo del sangue per vedere se ci sono mancanza di proteine ecc ma il risultato è stato negativo. tutto nella norma .
mi rivolgerò ad un altro cardiologo ma per ora sono un pò preoccupata perchè non capisco a cosa può essere dovuta questa tachicardia e non ho neache capito questo rtmo sinusale cosa è di preciso. spero che voi mi possiate chiarire le idee e darmi qualche consiglio.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il ritmo sinusale è il ritmo di un cuore normale, che varia di frequenza a seconda Dell attività fisica, del sonno, Dell ansia, etc.
Il minimo scollamento pericardio che le hanno s segnalato fa parte della normalità, almeno da come lo descrive, in quanto esiste sempre uno spazio tra i due foglietti pericarditi, spazio che risulta ben visibile nei soggetti magri. Sicuramente le avranno anche prescritto il dosaggio degli ormoni tiroidei. Se questi fossero nella norma mi tranquillizzerei. Cerchi di camminare più a lungo, di evitare fumo e caffeina o teina, sostanze che aumentano molto l eccitabilità cardiaca. Cordialità.
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
ho fatto anche il dosaggio degli ormoni tiroidei ed era nella norma. grazie mille, mi sento più tranquilla.