Utente 582XXX
recentemente, durante la notte, mi è capitato due volte un improvviso dolore molto acuto che mi ha tenuto sveglio diverse ore, alla gamba destra nella parte anteriore a meta della tibia tra il ginocchio e la caviglia. Il dolore è circoscritto ad una area di dieci cm di diametro, al tatto il dolore non si accentua nè si sentono alterazioni alla superfice. Il dolore poi lentamente scema, il giorno dopo al mattino sento ancora un po' di dolore e poi scompare.
Non ho mai avuto, che io ricordi, alcun trauma alla tibia destra. E' possibile che si tratti di un problema arterioso o che ci sia un rischio di trombosi o altro rischio vascolare? Ho 64 anni, godo generalmente di buona salute e faccio abitualmente anche un po' di attività fisica senza problemi.
Grazie per la gentile risposta.
[#1] dopo  
Dr. Salvatore Ferrari Ruffino
24% attività
0% attualità
8% socialità
MESTRE (VE)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
gentile Signore,
da come descrive il dolore mi sembrerebbe più un problema di natura osteotendinea o neurogena più che vascolare , la sede e la tipologia non sembrano far propendere per un problma arterioso nè venoso.
ad ogni modo visto che ha 64 anni la invito ad eseguire un Ecocolordoppler degli arti inferiori nonche dei tronchi sovraortici come screening. sono esami semplici , veloci e non invasivi e che comunque almeno per gli arti inferiori per quel che riguarda il suo problema possono portare ad una diagnosi differenziale
cordiali saluti