Utente 175XXX
Per favore mi aiuti perchè sono psicologicamente distrutta.
Mia madre è in ospedale e deve fare degli accertamenti per stabile se deve sottoporsi a una angioplastica o a un intervento di bypass.
Avrebbero dovuto eseguirli oggi, ma le è venuto il ciclo e dicono che non è possibile.
Perchè non si può? Non possono bloccarlo? Non possono fare qualcosa per accorcire questo strazio di attesa?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il motivo per il quale e' stato rimandato l'intervento e' solo estremamente prudenziale, dal momento che dopo l'intervento la paziente dovra' eseguire terapia anticoagulante. Non e' una controindicazione assoluta ovviamente, ma se la procedura e' procrastinabile di qualche giorno, di norma si aspetta il termine del ciclo. Stia serena.
Cordailita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2010
Mi scusi se magari faccio domande stupide .. ma il fatto che le sia venuto il ciclo potrebbe farle male? so che le stanno dando delle pasticche per rendere il sangue più fluido, non è che questo comporta un ciclo eccessivo e troppo lungo?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
le ho detto che non e' una controindicazione assoluta. In molti centri cercano di evitare il periodo del ciclo, a mio parere in modo immotivato. Ho cercato solo di dare una risposta alla sua domanda. Buona giornata.
cecchini