Utente 183XXX
Salve, sono un ragazzo di 28 anni ed esattamente 11 anni fa, all'età di 17, dopo una partita di calcio ho iniziato ad accusare dolore ad entrambi i testicoli (sottolineo come in quella partita non subì botte o traumi). In seguito a visita andrologica mi fu prospettata la possibilità di un varicocele, feci una ecografia e uno spermiogramma con spermicultura. I risultati dell'ecografia evidenziarono un varicocele di II grado al testicolo sx, nulla di patologico al dx. I risultati dello spermiogramma furono i seguenti:
astinenza: 2 giorni
colore: grigio chiaro
odore: sui generis
fluidificazione: completa 45 min.
visosità normale
volume 2 ml
ph 8,1
numero spermatozoi x ml 18.000.000
numero spermatozoi x tot. ejaculato 36.000.000
motilità I ora 50%
motilità II ora 44%
motilità IV ora 21%
tipica progressiva vivace 5%
tipica progressiva lenta 19%
ondulatoria e pendolate 20%
sperm. normali 33%
sperm. malformati 67%
cellule rotonde germinali presenti 10.000.000
zone di spermioagglutinazione assenti
esame batteriologico negativo

11 anni fa con questi risultati ai miei genitori fu detto di non fare niente e che tutto era nella norma.
Circa 20 giorni fa dopo tutti questi anni ho nuovamente accusato dolori ai testicoli in particolar modo al sx. Da un anno e mezzo sono sposato e a partire dall'anno prossimo avevamo intenzione di provare ad avere un figlio. Ad oggi non abbiamo fatto prove.
Allarmato rileggendo i valori degli esami eseguiti 11 anni fa ho fatto una nuova ecografia e un nuovo spermiogramma. L'ecografia conferma il varicocele di II grado al testicolo sx. I risultati dello spermiogramma sono i seguenti:
astinenza 5 giorni
quantità 6 ml
colore bianco-grigiastro
aspetto leggermente torbido
viscosità normale
fluidificazione completa in 30 min.
coaugulo presente
ph 7,8
nemaspermi per ml 55.000.000
pari a milioni totali 330.000.000
motilità totale a 60 minuti 50%
motilità lineare e progressiva dopo 1 ora 50%
motilità lenta non progressiva dopo 1 ora 22%
motilità lenta non lineare dopo 1 ora 15%
motilità totale dopo 2 ore 44%
normalmente conformati 83%
testa irregolare 5%
microcefali 3%
anomalie del flagello 4%
rari leucociti, alcune forme immature
esame batteriologico colturale negativo.

Visti i risultati il dottore si è mostrato molto sorpreso del miglioramento e non ha saputo darmi spiegazioni del motivo di tale miglioramento visto i tanti anni passati e l'assenza di controlli o interventi. Secondo il suo parere non è il caso di operare il varicocele e mi ha prescritto una cura di due pillole al giorno per 3 mesi di seminox.
Ora volevo chiedere a voi un giudizio sulla mia situazione, se ritenete opportuna l'operazione, se posso in queste condizioni avere problemi nel concepire un figlio, se la strada indicata dal medico è giusta o devo seguire altre strade o rivolgermi ad un altro specialista. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il liquido seminale sembrerebbe dotato di buone capacità fecondanti.
Tenuto conto della sua storia io le consiglierei , comunque, di consultare un andrologo per valutare meglio il suo stato ed, assieme al ginecologo di sua moglie, consigliarvi i passi più opportuni da intraprendere
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio il Dott. Beretta per gli articoli proposti che ho letto con attenzione e il Dott. Pozza per il tempo dedicatomi. Volevo precisare che sono già stato visitato da un andrologo ma volevo avere conferma che la strada intrapresa sia quella giusta visto che sul farmaco che mi è stato prescritto, il seminox non ho trovato riscontri. E' un farmaco che effettivamente aumenta la motilità degli spermatozoi? Lo prescrivete ai vostri pazienti in questi casi o prescrivete altro?
Inoltre continuo ad avere dolore e l'andrologo a cui mi sono rivolto continua a dire che il varicocele non provoca dolore e non mi spiega da cosa deriva, se come dice lui non è dovuto al varicocele.
Leggendo su vari articoli che il varicocele può provocare dolore mi vengono dubbi sulla professionalità del medico a cui mi sono rivolto.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se posso darle un consiglio pratico ed immediato, visto soprattutto l'esame del liquido seminale che ci invia con alcuni parametri un po’ "irrealistici", come la morfologia degli spermatozoi normale all'83%, la prima cosa da fare è quella di ripetere l'esame possibilmente presso una struttura dedicata ed aggiornata.

Con un esame più attendibile e fatto seguendo dei criteri internazionali accettati potremmo poi ridiscutere il suo problema.

Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per il consiglio, vorrei però capire perchè ritiene alcuni dati irrealistici e come fare a stabilire se la struttura è dedicata e aggiornata con i criteri internazionali. Le posso dire che l'andrologo a cui mi sono rivolto mi ha consigliato questa struttura sottolineando proprio l'importanza di uno spermiogramma fatto in una struttura adeguata.
Se volessi rifare l'esame in un'altra struttura saprebbe indicarmene una nella mia provincia?
In attesa di risposta le porgo i più cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
In attesa di una sua risposta mi sono andato a riguardare i risultati dello spermiogramma e alla voce morfologia spermatozoi normale 83% dà come valori di riferimento 70-90% sembrerebbe un valore perfetto, perchè lei lo ritiene irrealistico?
La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

secondo i parametri del laboratorio da lei utilizzato l'esame del liquido seminale sembra normale e a questo punto noi non possiamo che rimandarla un pò disperati dal suo andrologo.

E' lui a questo punto lo specialista che, conoscendo bene le figure professionali del laboratorio utilizzato, può garantirle l'attendibilità dell'esame fatto.

Non si dica però che questo è fatto secondo criteri accettati e condivisi, soprattutto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Infatti dal 1999, dati confermati poi nel 2003, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha posto dei criteri di valutazione della morfologia molto ristretti e, per questo parametro, la normalità posta prima al 50% (non al 70-90%!), è scesa al 14-15% ed ora, con le nuove indicazioni 2010, ancora più ristrette, la percentuale è ancora ulteriormente scesa.

Con questi criteri dire che vi è una normalità all'83% non è realistico.

Detto questo poi si ricordi comunque che la fertilità di una coppia non è legata solo ad un esame di un liquido seminale e, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna sempre una potenziale gravidanza, può leggersi anche l’articolo scritto dalla collega Chelo e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html.

Un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
Grazie, capito perfettamente qual'è il discorso. A questo punto sarei tentato di rifare l'esame in un centro specializzato ma non ho idea di quale possa essere considerato tale, visto anche che quello in cui l'ho fatto è considerato il migliore o tra i migliori in provincia (secondo l'andrologo a cui mi sono rivolto); per questo le chiedo gentilmente se è in grado di indicarmi un centro specializzato nella mia provincia o comunque il più vicino possibile in cui ripetere l'esame.
Nel ringraziala anche per l'articolo proposto, che ho letto con attenzione, le porgo distinti saluti.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si può prendere in considerazione altra provincia ma questa non è la sede per dare tali indicazioni non di interesse generale.

Comunque chieda un parere mirato al suo medico di fiducia e poi anche il nostro sito la può eventualmente indirizzare.
[#10] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
Dott. Beretta, non riuscendo ad avere nessuna indicazione dal mio medico di fiducia, la prego di volermi spiegare come fare ad essere indirizzato su un medico specializzato per il mio problema dal vostro sito, visto giustamente che la bacheca è pubblica e non potete qui dare indicazioni.
Continuando ad accusare dolore al testicolo sx sono intenzionato a cercare un medico specializzato e a rifare lo spermiogramma e l'ecografia in centri specializzati anche fuori provincia. In attesa di una sua risposta le porgo nuovamente i miei saluti.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Vada allo "Spaziomedici" e controlli la sua provincia o quelle viciniori.