Utente 959XXX
buongiorno a tutti, scrivo dalla provincia di taranto.
2 anni fa sono stato operato al setto nasale per deviazione del setto e ipertrofia dei turbinati. dopo 4 mesi, e ora son passati due anni, non solo non ho risolto nulla, perchè non riuscivo a respirare e ancora oggi non riesco a respirare bene, specie da una narice, ma in più il mio naso "fischia". ho fatto una visita e mi hanno detto che ora ho una perforazione nasale, ed è l'aria che passando attraverso questo buco che mi fa fischiare dal naso. io da piccolo ho sbattuto frontalmente e mi sono rotto il setto. vorrei tanto sottopormi ad un intervento per chiudere questo buco tornando a respirare bene (dopo una piccola corsetta ho già l'affanno per otre 5 minuti) e ricostruire esteticamente il setto. mi è stato detto che è difficile chiudere una perforazione, e che ci vuole un buon chirurgo che però loro non conoscono.. vorrei sapere: è possibile eseguire questo intervento? e dato che vorrei anche riportare il mio naso a com'era prima dell'incidente, quindi ricostruendolo, si può fare nello stesso intervento? spero di ricevere risposte esaustive, io non ho affatto belle esperienze con le operazioni, mi hanno anche operato due volte al ginocchio (una in una clinica privata a taranto e una a gioia del colle) ma non ho ottenuto nulla di buono, anzi.. e dopo una brutta esperienza col naso, almeno questo lo vorrei tanto risolvere.. ne ho bisogno davvero, grazie mille a quanti risponderanno.
Giovanni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.mo Sig.re,
Le hanno giustamente riferito che "...è difficile chiudere una perforazione...".
Le posso anche aggiungere cheè impossibile rispondere ai Suoi quesiti in assenza di valutazione e documentazione clinica.
Le suggerisco di chiedere al Suo Medico di Medicina Generale di inviarLa ad un consulto di chirurgia maxillo-facciale o di otorinolaringoiatria.
Cordiali saluti