Utente 427XXX
gentile dottore,
13 giorni fa ho avuto un rapporto completo protetto con un transessuale in cui l'ho masturbato e lui non aveva il profilattico.
non ricordo bene l'integrita del profilattico dopo, anche se mi ricordo un particolare in cui mentre lo srotolavo per toglierlo, è caduto dello sperma. ieri (12 giorni dopo) ho accusato sintomi influenzali dai 37.4 al 38.6 e diarrea, in più mi bruciano lievemente gli occhi da 2 settimane.
La cosa che mi fa spaventare di più è che ho sentito che dopo 12-15 giorni dopo il contagio, si possono avvertire dei sintomi tipo influenza, diarrea, sudorazioni notturne e gonfiori dei linfonodi.
se è così, per quanto durano questi sintomi per valutarli associabili? mi devo preoccupare data l'incidenza di questi sintomi proprio dopo 12 giorni? La ringrazio anticipatamente
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente, la diagnosi di infezione da HIV non è mai nè sintomatologica nè clinica. Se il profilattico era integro e se non si è contaminato con il seme del partner, il contatto sarebbe a basso rischio. Esegua il test anticorpo anti HIV più Ag P24 tra una settimana e tra tre mesi. In questo periodo non doni il sangue e protegga i suoi prossimi contatti.
Mracello Masala MD
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
I sintom ida lei addotti sono ascrivibili in prima battuta ad una para-influenza.

se esiste (per la vertà piuttosto eccezionalmente) un corollario sintomatologico simil-influenzale ed linfoadenomegalico legato all'infezione da HIV, tutto questo non può e non deve mai essere considerato al fine diagnostico: l'unica strada percorribile rimane la validazione sierologica, la quale come ha espresso il Collega ha un senso, ad 1 a 3 e 6 mesi.

Il consiglio è quello di ridurre l'esposizione non protetta con partner ad alto rischio, a Zero, mediante l'utilizzo (anche nei preliminari) del dispositivo profilattico.

cari saluti
DOTT. LUIGI LAINO
SPECIALISTA DERMATOLOGO E VENEREOLOGO
MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI, ROMA