Utente 141XXX
Buongiorno. Sono un uomo di 41 anni, sono alto 1.85, peso circa 88 kg, ho smesso di fumare circa 9 anni fà, e vado a correre per circa 45 min 3-4 volte la settimana (corsa blanda). Ho sofferto anni fà di gastrite da helicobacter pylori (effettuata adeguata terapia a suo tempo). Arrivo al dunque: di circa 1 anno (forse qlc di più) ogni tanto mi viene una fitta alla fine dello sterno, come una pugnalata che va e viene (ma molto dolorosa), la fase acuta si risolve in circa mezz'ora, ma per alcuni giorni resto come indolenzito nella parte interessata. Per meglio lumeggiare sulla situazione aggingo che non sono iperteso, gli esami del sangue recenti hanno evidenziato solo un po' di alterazione nei trigliceridi. Sto facendo da alcuni mesi una cura con deursil per fango biliare e microcalcoli alla colecisti, e svolgo un lvoro stressante (ma questo credo sia un luogo comune). Credo di averLe posto il quadro completo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La Sua sintomatologia non è tipica di un dolore di origine cardiaca, ma in prima istanza l'ipotesi è qurella di una riesacerbazione del problema gastro-esofageo.
Nei parli con il Suo curante, per programmare un eventuale controllo gastroenterologico.
Cordiali saluti