Utente 184XXX
Buongiorno,
ecco la mia situazione:
- 4 anni fa mi hanno operato e rimosso una ciste pilonidale, la ferita è stata lasciata per metà aperta e medicata presso l'ospedale per due mesi (ogni 2-3 giorni);
- per circa 1 anno e mezzo la ferita a sempre presentato un forellino da cui usciva ogni tanto del siero (per i dottori che mi hanno operato era normale perchè la ciste era grossa);
- sempre dopo 1 anno e mezzo la ferita ha rigettato un punto interno che non si è riassorbito, ho così richiesto una ecografia da cui a detta dei Dottori non si evince una recidiva. Vi è solamente una piccola "pallina" che però pensano sia o un altro punto o qualche accumolo di carne;
- per i successivi 2 anni e mezzo ho avuto pochi problemi (due volte ho perso sangue da un forellino vicino alla ferita i dottori hanno detto che il sangue era pulito e privo di infezione);
- nel ultimo anno nessun problema.

Ad oggi però e da 10 giorni che piegando la schiena sento dei dolori nella zona operata (come se tirasse qualcosa). Il medico di famiglia mi ha visitato ma secondo lui non vi sono recidive.

Inoltre nell'ultimo anno ogni 3-4 mesi mi capita di svegliarmi di notte con un dolore che sembra nascere dalla zona operata e si diffonde nei minuti successivi nella zona tra ano e scroto. Altandomi o sedendomi sul gabinetto il dolore si allieva fino a passare.

Potrebbero essere legate le due cose?! Sono preoccupato perchè ogni volta che mi visitano non sembra esserci nulla ma poi insorgono le problematiche sopra descritte.

Qualche consiglio?!

Grazie per la disponibilità!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In base a quanto scrive il problema per cui è stato operato sembrerebbe risolto, i sintomi attuali inoltre non appaiono tipici per gli esiti o una recidiva di cisti pilonidale, appare quindi corretto tramite il suo medico indagare in altre direzioni. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
grazie per la risposta.

oggi ho ritirato gli esiti dell'ecografia. Dall'eco non risultana nulla di stano. Nessuna recidiva o altro.

Il mio medico mi ha detto che è possibile avere ogni tanto dei dolori a distanza delle operazioni (aderenze)-

E mi ha consigliato una cura antiinfiammatoria e di stare a vedere. A me piacerebbe arrivare a capire la causa del dolore, non solo sperare che passi.

Avrebbe altro da consigliarmi?!

Per quanto riguarda i dolori notturni? Il mio medico non ha saputo darmi una risposta e mi ha detto che se sono pochi casi durante l'anno non ci si deve preoccupare.

Grazie per la pazienza,
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Se i sintomi non scompaiono com le indicazioni del suo medico, come le dicevo, credo sia indicato indagare in altre direzioni a prescindere dagli esiti dell' intervento .
[#4] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille ancora per le risposte.

Secondo lei le altre direzioni in cui indagare quali potrebbero essere?

La ringrazio a presto.
[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prego, ad esempio un dolore ad origine neuromuscolare o osteovertebrale ma ovviamente sono solo ipotesi.