Utente 142XXX
Cari dottori,
sono un ragazzo di 20 anni e vi scrivo per una semplice curiosità. A quale ora è meglio misurarsi la temperatura corporea durante il giorno? QUale è quindi il momento in cui la temperatura è più fedele al proprio stato fisico?
Infatti un giorno per curiosità mi sono misurato la temperatura al mattino e poi al pomeriggio. AL mattino avevo circa 36,6, al pomeriggio 37,6 circa, pur non avvertendo particolari malesseri.
Cosa ne pensate? E' normale questo scarto di quasi un grado centigrado?
Grazie, saluti
[#1] dopo  
Dr. Massimo Scorretti
24% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
La temperatura corporea non e' un indice statico, ma subisce variazioni durante le 24 ore in base ad un insieme di eventi che condizionano la fisiologia corporea. Al momento del risveglio mattutino la temperatura, di norma, e' intorno ai 36° centigradi e mostra una tendenza al rialzo durante le successive 8-12 ore. Influenzano questo aumento fattori come l'assunzione di pasti, l'attivita' fisica, l'esposizione a fonti di calore o l'esposizione a basse temperature, l'assunzione di farmaci, droghe, alcoolici ecc. Dalle 20 alle 8 del mattino seguente la temperatura tende a diminuire contenendo i margini di oscillazione sempre intorno ai +-0.5 gradi centigradi. Normalmente temperature superiori ai 37 gradi centigradi vengono considerate anomale.
Saluti