Utente 175XXX
Buonasera Dottore,
le premetto che soprattutto ultimamente sono molto agitata e mi suggestiono facilmente, perciò spero con tutta me stessa di non ricevere risposte allarmanti..
Qualche giorno fa mia madre ha avuto un infarto ed è stata ricoverata, causandomi un forte stress..
Ho iniziato infatti ad avere un dolore al petto da qualche giorno, e momenti in cui la sento che percepisco il battitto accellerato o una leggera mancanza del respiro..
Ma la cosa che mi preoccupa sono questi dolori al petto: quando mi distraggo o la notte non avverto nulla, durante il giorno si.
Sono dovuti allo stress? Non è niente di grave vero? e come posso farlo passare?
Comunque ho 20 anni e feci 2 anni fa un elettrocardiogramma di controllo dal quale risultò tutto apposto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I sintomi che lei riferisce non paiono di origine cardiaca. Cerchi ditranquillizzarsi . Eventualmente contatti il suo curante per una terapia ansiolitica. Cordialità.
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Gentile signorina,

spero che ora sua madre stia meglio e che i medici abbiano potuto intervenire con successo e in tempi rapidi.

Il suo caso non è raro perchè capita spesso che i familiari di persone colpite da qualche problema di salute sviluppino sintomi che ricordano la patologia del loro caro.
Questo accade di solito a persone ansiose, ma può riguardare anche chi è solitamente sereno e tranquillo, ma rimane impressionato dalla situazione e inizia a temere che qualcosa di simile accada pure a lui.
Se lei si è sottoposta a controlli già 2 anni fa senza alcun esito penso proprio che possa stare tranquilla e fidarsi del suo medico e del dott. Cecchini.

Se l'ansia e persistente e le preoccuazioni per la sua salute si presentano ripetutamente, anche dopo che controlli medici hanno escluso qualsiasi problema fisico, le consiglio di consultare uno psicologo per intervenire sull'ansia e bloccare questi pensieri.
Lei è molto giovane ed è preferibile che intervenga ora, se la questione non si risolve, piuttosto che aspettare altri anni e rischiare che queste preoccupazioni diventino ingestibili.

Cordiali saluti e auguri a sua mamma,