Utente 128XXX
buongiorno, ho 47 anni, magro, 69 kg, fumatore abbastanza incallito, circa 25 sigarette al giorno; ansioso da sempre. il mio problema è che i miei battiti sono sempre sui 90/100 e oltre questo accuso affanno per ogni piccolissimo sforzo, e questo, certe volte mi succede anche in condizione di riposo; tra l altro ultimamente sono stato "costretto" a cambiare lavoro : da portiere notturno in albergo e reception sono passato ad un lavoro manuale, che peraltro avevo gia fatto in passato, restauro di mobili antichi; anche il solo fatto di spostare un mobile, o scartavetrare per qualche minuto mi provoca fiatone e affanno e tachicardia. devo dire di essere molto preoccupato. in estate ho eseguito visita cardiologica e ecg sotto sforzo, raggiungendo 175 bpm, e allora mi dissero che tutto andava bene.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Deve semplicemente smettere di fumare. Sembra banale, ma a parte il rischio di cancro, di infarto e di ictus, la risposta del cuore alla nicotina è tra le alte, quella di aumentare la frequenza. Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org