Utente 184XXX
Gentmi
chiedo un consiglio agli esperti in materia: ho da poco effettuato un controllo cardiologico per alcuni disturbi: dispnea, a volte dolori al petto e sensazione di pesantezza allo stomaco (anche dopo molte ore di digiuno), tachicardia specialmente quando da coricata o da seduta mi alzo in piedi, poca resistenza agli sforzi (fare scale ecc , devo fare frequenti soste per riprendere fiato), l'elettrocardiogramma di base ed holter mostrano tachicardia sopraventricolare con alcuni isolati BEV ma la cosa curiosa che i medici non sanno spiegarsi e spiegarmi è il fatto che alla ecocardiografia TTE non riescono a visualizzare nè l'aorta ascendente nè l'arco aortico e la valvola aortica, sebbene io sia piuttosto magra. Anche anni fa in occasione di una eco cardiaca ebbi la stessa risposta Riporto qui il referto dell'eco:indagine ecocardiografica difficilissima Ventricolo sinistro dilatato: funzione sistolica normale: FE &0% non patplogia segmentaria. Non ipertrofia delle pareti , diastole ventricolare normale, MITRALE: lembi prolassanti con minimo reflusso (insuffic mitralica di I grado) ATRIO SINISTRO non dilatato - AORTA: valvola mal visualizzata, apparentemente normale, VENTRICOLO DX apparentem. non dilatato VALVOLA TRICUSPIDE: lembi normali, nessun reflusso idoneo alla quantificazione della PA polmonare; VALVOLA POLMONARE : non visualizzabile CONCLUSIONI reperto ecocardiografico senza lesioni chiaramente patologiche
Spesso se piego il busto in avanti o anche a riposo, stesa a letto o mentre parlo o cammino normalmente, di colpo mi pare che la respirazione si arresti e se parlo o leggo velocemente mi sento mancare il fiato. Alcuni mesi fa L'emogas analisi VENOSA riportava alti valori di Co2 e di bicarbonati , PH sanguigno più basso dei valori minimi, mentre la concentrazione di ossigeno pareva normale, lievemente bassa L'EMOGASANALISI ARTERIOSA A RIPOSO invece era normale
PONGO UN QUESITO: come si può vedere l'aorta ? Io mi rifiuto di fare l'eco trans esofagea perchè avevo fatto nel 1997 la gastroscopia e la ricordo con terrore...(avevo gastrite atrofica, ernia bulbo duodenale e reflusso gastro esofageo) La frazione C3 del complemento è sempre molto bassa e pure la complementemia totale, d dimero sui 350 - 490 - 300 ..fattore V Leiden positivo eterozigote Può essere un aneurisma o una stenosi ?
In alternativa si può fare una risonanza magnetica senza contrasto ? (sono allergica a iodio e gadolinio)
Grazie per eventuali risposte
Saluto cordialmente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

le sue domande così precise e circostanziate possono essere poste, ottenendo una risposta certa ai suoi curanti che potranno decidere se sarà utile oppure no un approfondimento diagnostico come da lei ipotizzato rnm o angiotc. il limite ulteriore relativo alla sua dichiarata allergia sia al gadolinio che allo iodio potrebbe necessitare di un trattamento desensibilizzante per poter, in modo protetto l'esecuzione degli esami sopra detti con il mezzo di contrasto.

le ricordo i limiti di una valutazione a distanza. le ricordo inoltre che questi limiti esistono anche per la valutazione di esami diagnostici di imaging.

crdiali saluti