Utente 137XXX
Gentili dottori, vi scrivo per avere notizie in merito alla mia situazione:

ho 24 anni e da circa 2 accuso un netto calo della libido e del benessere generale, le erezioni mattutine e spontanee sono pressoché scomparse, ho una vita sessuale totalmente insoddisfacente avendo difficoltà nel mantenere erezioni valide per tutta la durata del rapporto e non provando piacere durante l’atto. Per aiutarmi nei rapporti il mio medico mi ha consigliato l’assunzione di viagra 50. Ultimamente ho comprato una confezione da 4 compresse, le ho assunte secondo i tempi notando l’effetto del farmaco, eppure per ben 3 volte su 4 non sono riuscito a terminare il rapporto essendo l’erezione insufficiente a causa delle mie “energie sessuali” scarse. Inoltre ho iniziato ad accusare pesanti fastidi articolari che mi stanno pesantemente condizionando: lassità articolare, condropatia femoro-rotulea, pubalgia oltre a vari mal di schiena e risentimenti muscolari. Questi fastidi si accentuano anche perché spesso non riesco a riposare bene la notte. Ho effettuato vari esami per il sospetto di una malattia reumatica che hanno messo in evidenza una positività a basso titolo degli anticorpi anti citrullina, ecografia testicolare e prostatica, dosaggi ormonali e spermiogrammi. Le ecografie sono normali mentre gli altri esami hanno dato esito:
In ordine temporale
1)
FSH 4,71
LH 4,29
TS-T 3,88
PRL 15,36

Spermiogramma
Volume 4,5
Ph 8
Concentrazione 2.230.000 nemaspermi/ml
Motilità a un’ora 24,7%
Forme normali 82,1%

2)
TS-T 3,21

3)
Spermiogramma
Volume 4,7
Ph 5,5
Concentrazione 17.000.000 nemaspermi/ml
Motilità a un’ora 50%
Forme normali 89%

4)
TS-T 3,49

Spermiogramma
Volume 1
Ph alcalino
Concentrazione 12.800.000 nemaspermi/ml
Motilità a un’ora 40%
Forme normali 60%

Aggiungendo che sono ormai allo stremo della sopportazione per quanto riguarda questa situazione e che le cure con anti depressivi non hanno portato a nulla se non ad un ulteriore peggioramento della sfera sessuale, vorrei sapere cosa posso fare e se un approccio con l’ozonoterapia od una terapia ormonale (dato che il medico ha detto che i miei valor i d i testosterone sono si normali ma un po’ bassi vista la mia età) poteva essere utile visto che ormai questi problemi mi stanno pesantemente condizionando la vita
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
in presenza di testosterone normale, assenxza di patologia prostatica la genesi più probabile del suo problema è psicogena, consulti il collega per diagnosi definitiva e se confermata, più dei farmaci vale uno psicologo. Quelllo spermiogramma fluttua parecchio ma bisognerebbe indagare sulle condizoni della raccolta.