Utente 151XXX
Gentili Dott., da anni soffro di ciste sacro coccigea, ma da 20 giorni è un inferno. La mia cisti, non spurga ed è durissima, si trova all'altezza della prima vertebra. Dopo un consulto, il mio chirurgo, mi ha proposto l'intervento in data odierna, ma oggi ho iniziato a lavorare e non posso lasciare il lavoro al primo giorno... Un mio amico Dottore, mi ha praticato una siringa di penicellina e cortisone nella zona intorno alla cisti, ma effetti pari a zero.
Come posso fare a sopportare fino a Gennaio (fine lavoro)? In pronto soccorso si può incidere e rimandare a 20 giorni l'intervento? Dopo un incvisione, si può lavorare subito? Qualche pomata al cortisone, potrebbe aiutarmi? Una siringa di antibiotico? vi ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non possiamo darle consigli sulla terapia via internet, tanto piu' che sarebbero consigli probabilmente sbagliati, visto che l'unico consiglio che va nella direzione della sua salute e' quello di operarsi come le e' stato peraltro gia' detto. Questo e' quello che mi sento di scriverle da Medico, sebbene non posso negare che da uomo comprendo perfettamente le sue difficolta' a lasciare il lavoro proprio adesso... Tenga duro e chieda al suo Medico di seguirla il piu' da vicino possibile, consigliandole qualcosa per ridurre l'eventuale infiammazione e/o infezione.
Cordiali saluti