Utente 157XXX
Salve sono una donna di 37 anni, ho appena fatto un ecocardiocolor doppler e il per una vecchia pericardite e il cardiologo mi ha detto che è tutto a posto ma che il mio cuore è troppo accelerato. Gli ho spiegato che facilmente vado in tachicardia ( il mio battito a riposo è di 85 battiti al minuto)perchè sono ansiosa e ho attacchi di panico. Gli ho spiegato che sono in cura da uno psicoterapeuta ma lui mi ha spaventato dicendo che così il mio cuore si stancherà prima e vuole darmi dei beta bloccanti. Non vorrei prenderli perchè non faccio uso di medicine a meno che non ne abbia proprio bisogno. Lei pensa che il mio cuore è in pericolo per il fatto che io sia tachicardica? Certo non è una bella sensazione sentire il cuore troppo accelerato ma pensare che possa essere rischioso mi fa stare peggio!!! Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi i beta-bloccanti nella donna giovane non hanno alcun effetto collaterale e sono estremamente indicati. La psicoterapia non puo' far contro la tachicardia. Inoltre se , come pare da cio' che scrive, lei continua ad avere attacchi di panico e' opportuno, a mio avviso, che consulti uno psichiatra per una terapia farmacologica. Questo non perche' gli attacchi di panico siano pericolosi per il suo cuore, quanto perche' traspare dalla sua lettera una qualita' di vita scadente.
cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org