Utente 184XXX
Gentile professore, mio suocero di anni 73 di Marcianise (CE) ha avuto 15 gg. fa un ictus ischemico e prontamente ricoverato gli hanno somministrato idonea terapia per fronteggiare tale evento. In una serie di esami hanno riscontrato l'occlusione di entrambe le carotidi quasi totale, ipertensione, colesterolo alto. Inoltre ha il corpo quasi totalmente immobile, tranne il braccio dx e non riesce a parlare. Dopo una decina di giorni ha iniziato a ingoiare, quindi da qualche giorno mangia pastina ecc..Dovrebbe a fine settimana essere trasferito nel centro di riabilitazione di Castelmorrone per la terapia fisico-motoria del caso. Le chiedo cortesemente se c'è un centro specializzato in zona o qualche collega angiologo o chirurgo vascolare per un colsulto sull'occlusione delle carotidi. Poi volevo gentilmente sapere se con la riabilitazione riuscirà a recuperare la motorietà degli arti e per la parola cosa mi consiglia di fare? Grazie e saluti.
[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

le notizie che fornisce sono piuttosto confuse e tra loro discordanti.
verosimilmente anche lei sta "lavorando" a distanza, visto le indicazioni che lei ha rilasciato all'atto dell'iscrizione e la località in cui suo suocero è ricoverato.

se non è previsto un trattamento devono esserci certamente dei problemi per non trattare il soggetto in questione.

la presenza di una quasi totale occlusione carotidea potrebbe giustificare questo quadro così grave di complicanza stenotica.

non sono in grado di poterle suggerire un posto in zona anche se non sappiamo dove sia stato ricoverato e se lo è tuttora al momento il soggetto.

per quanto riguarda la ripresa mancano dei dati importanti quali per es la tc cerebrale e la valutazione del danno, risulta inoltre importante una valutazione neurologica nel tempo per una valutazione dei progressi. al di là del fatto in se bisogna comunque mettere in conto eventuali successivi episodi ischemici per questo la valutazione complessiva e chirurgica per decidere sul da farsi

mi spiace non poterle dare dei consigli concreti.

cordiali saluti in bocca al lupo e comunque buone feste