Utente 121XXX
Egregi Dottori,
vorrei sapere se la figura dell'osteopata deve necessariamente essere una figura sanitaria (medico, fisioterapista o altro paramedico) o se può esercitare la professione anche un soggetto non classificabile nell'ambito delle figure sanitarie, che ha frequentato un corso di formazione per osteopati post diploma o laurea
Grazie dell'attenzione dedicatami.
Distinti saluti.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
l'osteopata non medico non rientra attualmente tra le professioni riconosciute in ambito nazionale.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Credevo l'osteopata in genere, non rientrasse nelle professioni riconosciute in ambito nazionale, anche perchè non c'è una specializzazione medica in osteopatia!
Quindi, mi pare di leggere tra le sue righe che per diventare osteopata non è necessario essere medici.
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
non legga tra le mie righe, la prego legga le mie righe:
l'osteopatia in Italia non è disciplinata da leggi, dunque la figura di osteopata non esiste dinanzi alla legge; altra cosa è il medico osteopata che aggiunge alla sua qualifica professionale una serie di conoscenze ulteriori che hanno un preciso iter didattico e che sono riconosciute dalla federazione degli Ordini dei Medici tra le medicine non convenzionali o complementari.

Le manipolazioni osteopatiche possono esser praticate da chi le conosce e ha i requisiti di legge per toccare il corpo (fisioterapisti, ecc.) a scopo terapeutico.
La diagnosi (anche in osteopatia) è possibile soltanto a medici.

Spero di essere stato esauriente.
Per quanto il discorso sia interessante, esula dalle finalità del sito ed è necessario da parte mia concluderlo con questa replica.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Perfetto! E' eattamente quello che avevo inteso io.
Adesso è stato molto esauriente.
La ringrazio nuovamente.
Saluti.