Utente 530XXX
Salve,
ho una SM, ernia iatale, anemia macrocitica da insuf midollare (seguita in onco-emat per alto sospetto di Mielodisplasia.
Vorrei sapere perchè spesso mi sveglio durante un sogno che non ha nulla di ansiogeno con batticuore e aritmia, a volte durante questo risveglio istintivamente procedo ad un irrefrenabile stiramento degli arti con aumento del problema già presente. Il tutto dura se non mi faccio prendere dal panico alcuni minuti. Mi riaddormento e mi riaccade nei risvegli successivi con sempre sogno incorporato!
Ernia iatale spesso mi crea extrasistole e tachicardia. Stesso dicasi per minimi sforzi e soprattutto se devo mantenere la postura eretta.Per superare il problema che mi crea ansia uso regolarmente xanax gocce 10 al mattino e 13 alla sera e 5/6 gocce di vallium al bisogno ma senza abusi. Inoltre uso procinetico 1/2 domper. inibitore di pompa alla sera.
Il cardiologo consiglia di recarmi in rep. se peggiorassero i tempi di durata delle aritmie e preferisce visto la mia risposta ai farmaci di qualunque genere eccessiva anche a dosaggio pediatrico di non darmi per ora betabl. Ho un malassorbimento intestinale, intolleranza al glucosio e non digerisco amidi.
Chi mi segue da circa 20 anni con un controllo annuale, reputa strano lo sottoslivellamento del ST, e pensa sia su base genetica legato all'aneurisma. Insomma non ho risposte chiare per stare meglio.
Il neurologo al quale ho chiesto se era un problema di disturbi del sonno ha escluso: ritiene sia un problema vagale legato alla distonia per la SM, che cardiaco e poco di origine ansiosa che ho a volte reattiva purtroppo oramai da alcuni anni per il perdurare del problema.
Ho eseguito un holter un anno fa che ha evidenziato:
ritmo sinusale, FC minima 46, FC media 79, massima 125.
BESV 15. TPSV della durata massima di 6 battiti con frequenza massima a 156bm. Numero episodio 1.
Assenza di ischemia.
Variazione RR medio 759.
Ritmo sinusale interrotto da rare extras soprav. una volta in breve salve di 6 battiti a frequenza 156 btm. Nella notte due episodi di brusco risveglio associati a tachicardia sinusale.
In basale ST sottoslivellato a couvette in CH1 che psuedonormalizza in relazione ad aumento della FC. Attività SopraVectopica che consiste in 9 SV isolati, tutto il resto a norma.
11 bradicardie, 3 tachicardie SV e nessuna T.Par.SV.
Ecocardiocolord fatto in questo mese: mostra un pregresso aneurisma del SIA con sbandieramento del SIA a livello della FO, escursione 7mm.
Minima ins mitrale e tricuspide. Normali dimensione Vent.SX (eiezione 63%) Pattern di riempimento del VS tipo rallentato rilasciamento. (questo ultimo problema ventricolare è nuovo e ritiene sia anemia a darmelo)
grata per un consiglio, se è utile recarmi da un aritmologo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
è del tutto verosimile che sia i disturbi gastrici che una alterata componente emotiva, siano i veri responsabili dei suoi disturbi notturni, visto che gli esami cardiologici riportati, al di là dell'aneurisma del setto interatriale, non siano indicativi di alcuna patologia cardiaca.
Saluti
[#2] dopo  


dal 2010
Grazie,
sarà il caso che io cambi i medici che mi seguono da anni e che non sanno darmi risposte e faticano a farmi stare meglio.
Da stasera visto che a mie numerose richieste di aumentare il dosaggio e sentire uno psichiatra per l'ansia, NESSUNO dei medici abbia provveduto a inviarmici...e visto non mi si aumenta la terapia farmacologica provvederò self service.
Cerco uno psichiatra chiedendo un antidepressivo in aggiunta. Perchè sto veramente con un serio disagio.
Dottore, lei pensa sia una ottima decisione?
mi serve un consiglio su come gestire questo mio sonno che si altera, ma che non mi impedisce di riprendere a dormire... strano una persona ansiosa non dovrebbe più ritornarci a letto!! io invece ci torno tranquilla fino al prossimo risveglio da incubo...che per 55 giorni di osservazione stretta in ricovero il mio neurologo abbia cannato la diagnosi?


[#3] dopo  


dal 2010
Salve,
ho notato come si abbondi nelle risposte, non risposte in tutto il sito.
Grazie dottore, ho speso per lo psichiatra, per un altro neurologo e per altro cardiologo...
il risultato è che ho un "disturbo" del ritmo cardiaco, con alcuni lembi di fibrillazione atriale specie notturne e che il problema notturno non è legato ad ansia, la ansia diventa reattiva al problema.

Certo che leggervi è stato un grande piacere,mi sto chiedendo se siete solo qui per cercare "una donazione" ad personam...

dicono sia gratuito il servizio, ma inizio ad avere seri dubbi sulla utilità dello stesso, ma solo sul "vantaggio che ne derivi"

comunque non sono andata da nessuno dei medici iscritti qui dentro caro dottore, e con questo mio, ho ultimato uno studio che sarà utile per il mio prossimo libro:

"la valigia cartonata" : etica medica, psicologica e sociale nel disagio.

con questo mi elimino da sola dal sito e vi auguro serene feste se riuscirete per quello che la vita vi dona.
A me ha vita ha donato un discreta intelligenza, per fortuna sopperisce al resto che madre natura è "sbagliato" di brutto e favore vostro...