Utente 183XXX
Si chiede gentilmente se, ospitare presso la nostra abitazione per una settimana circa una donna affetta da brucellosi da più di un anno con interessamento a livello cardiaco, curata con antibiotici e cortisone, con febbre non alta ma prensente, può essere rischioso per noi considerando che ho un bambino di 20 mesi. So che non è una malattia infettiva però ho paura che si disperdano le brucelle provocando un contagio. Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alberto Calvieri
40% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
gent.le utente
la brucellosi è una zoonosi conseguente nella grande maggioranza dei casi al consumo di latte e latticini infetti. La trasmissione all'uomo avviene per diretto contatto con animali infetti, con loro secrezioni attraverso soluzioni di continuità di pelle o attraverso le mucose, o tramite l'ingestione di prodotti latticini infetti e non pastorizzati. La trasmissione interumana e' rarissima e pertanto potete stare tranquilli per la presenza in casa di ammalato di brucellosi.
un saluto
[#2] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
La ringraziamo molto per averci tranquillizzato con il Suo consulto. Cordialità.