Utente 184XXX
Gentilissimi Signori,

Circa 2 mesi fà ho subito un trauma con taglio in fronte, giocando a pallone.

Il taglio era di circa 2,5 cm ed è stato chiuso con la "colla" al pronto soccorco.

A distanza di 2 mesi, la cicatrice è ancora arrossata, ma sto' usando una crema per favorire il processo di cicatrizzazione, con risultati visibili.

Il problema è il gonfiore sottocutaneo...praticamente ai lati della ferita ormai perfettamente rimarginata, è presente un gonfiore anomalo, quasi si fosse formata una "gomma" sottocutanea. Il rusiltato è che la ferita non poi così antiestetica viene però Amplificata da questo gonfiore...è come se avessi un bernoccolo sotto la ferita....e quindi si nota molto di più...

Chiedo in che modo si possa intervenire o se esiste qualcosa da applicare per sciogliere questo rigonfiamento...

Scusate per i termini poco "medici"...

Vi ringrazio per l'attenzione.

Distinti saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alberto Calvieri
40% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
gent.le Utente
la presenza di gonfiore sottocutaneo in prossimità di ferita chirurgica, escludendo una infezione che però non mi sembra sia questo il caso, farebbe pensare ad un'accumulo di siero essudato che andrebbe rimosso chirurgicamente o se possibile siringato. Non esistono rimedi locali per far questo e pertanto le consiglierei un chirurgo che possa intervenire con un rapido quanto indolore intervento
un saluto