Utente 162XXX
Cari Dottori

vi scrivo per raccontarvi del mio "problema". Cercherò di essere quanto più coinciso e preciso. Fino all'età di 22 anni non ho avuto alcun disturbo, anzi spesso avevo erezioni spontanee durante il giorno e la notte. Anche con le mie partners non ho mai avuto problemi. Arrivavo a farlo anche 4-5-6 volte al giorno tutti i giorni. Avevo quindi l'erezione sempre pronta al minimo stimolo ed il periodo refrattario era quasi inesistente. Mi capitava spesso di andare in hotel e quindi avevo modo di calcolare il tempo ed il numero di erezioni ed eiaculazioni. Diciamo che in 3-4 ore riuscivo ad avere 5-6 erezioni con eiaculazione. Dai 23 anni circa ad oggi che ne ho 26 purtroppo non riconosco più il mio corpo. Difficilmente riesco ad avere più di 2 erezioni ed eiaculazioni. Il periodo refrattario inoltre si è allungato tantissimo, spesso deve passare anche un'ora tra un rapporto e l'altro. Altro problema è che prima se guardavo una ragazza che mi piaceva avevo subito un'erezione oppure nel momento in cui c'era un bacio o un minimo contatto anche solo ballando, subito avevo l'erezione, oggi invece devo essere stimolato direttamente altrimenti non ho erezioni mentre ballo o mentre mi baci. Tutto ciò non dipende dall'interesse per la ragazza perchè sono sempre stato un tipo molto libertino (grazie anche al mio aspetto fisico che aiuta ed alla mia testa).

Insomma mi sono ritrovato dal riuscire ad avere 3 ragazze al giorno senza problemi...a trovare difficoltà anche a stare solo con una.

2 anni fa ebbi un episodio di emospermia curato con ciproxin e delle supposte di cui ora non ricordo il nome e mi fu diagnostica una prostatite. Il medico all'epoca mi disse che probabilmente il mio trattenere continuamente l'eiaculazione ha portato a questa infiammazione. Visto che nel tempo ho sempre avuto questo comportamento (trattenermi tanto dall'eiaculare per aumentare il tempo) non è che ho creato delle disfunzioni fisiche???

Ho un pò di paura a parlarne a mio padre perchè sicuramente penserà che sia qualcosa di natura psicologica, ma io so bene che così non è perchè a livello sessuale ho sempre avuto una vita attivissima. Anche quando mi masturbo sento che l'erezione non è più potente come una volta e la perdo facilmente.

A livello di analisi ho tutto in ordine, tranne il TSH che è sempre ballerino e tendente all'alto, ma non so se questo possa influire sull'erezione (visto che avevo il tsh ballerino verso l'alto anche quando sembravo un pornoattore).

Spero possiate aiutarmi e se avete bisogno di ulteriori informazioni sono qui pronto a fornirle. Ormai diventa sempre più ingestibile la situazione.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
col tempo e l'età le prestazioni non tendono a migliorare e questo è un fatto. tuttavia credo che nel suo caso meriterebbe di farsi vedere da uno specialista per una diagnosi di merito della situazione che appare essere in diminuzione un po' troppo drastica.
cordialmente