Utente 185XXX
Buon pomeriggio, chiedo scusa del disturbo, ma dalle analisi che ho fatto risultano questi valori: HIV negativo, epstein barr vca IGM inferiore a 10 negativo, epstein barr vca igg 114 positivo, epstein barr EBNA inferiore a 3 negativo con la dicitura: quadro sierologico dubbio per presenza di VCA IgG isolate. Neutrofili 3.23, linfociti 2.84, monociti 0.40, eosinofili 0.15, basofili 0.02. Il mio medico mi ha liquidato con un "non è nulla di grave". Io però non vivo più. I valori dei linfociti mi preoccupano anche se entro il range: mi sembrano comunque bassi. Ho i linfonodi del collo ingrossati e a volte anche quelli inguinali. Questo dai primi di novembre e le analisi le ho fatte a fine mese. Può essere una prima avvisaglia di HIV? E la mononucleosi come si combatte? Non ho mai avuto sintomi quali febbre e stanchezza, non sono diminuito di peso, non ho eruzioni cutanee o macchie strane sulla pelle. Solo saltuariamente un pò di mal di testa che dura qualche minuto. Ho avuto solo una volta un sintomo di vomito durato qualche secondo. A fine luglio diarrea per tre giorni che pensavo dovuta a pesce poco cotto. Per cortesia riuscite a darmi chiarimenti in merito alla diagnosi scaturita dalle analisi? È una cosa al di fuori del mio controllo e non riesco ad avere un solo secondo di pace. Io vorrei rifare subito le analisi per un controllo, ma il mio medico dice di aspettare! Ma io non sono per nulla tranquillo, ogni giorno che passa sono sempre più teso e mi sembra di avere diversi sintomi, ma non capisco se sono veri o se è suggestione. Mi potete per cortesia dare chiarimenti e qualche consiglio su quando rifare tutti i controlli? Grazie mille e scusate per la lunghezza della mia richiesta.
[#1] dopo  
183670

Cancellato nel 2018
La negatività delle IgM denota che non c'è una infezione in atto o recente. Conviene eseguire comunque in associazione il Monotest.
Per quanto riguada l'esame emocromocitometrico, non ha comunicato il valore totale dei globuli bianchi.
Per ulteriori notizie mediche (anche relative ad HIV/AIDS) può collegarsi al mio sito web:
http://eugenio.greco.docvadis.it
oppure digitare su Google: Dott Eugenio Greco
quindi, una volta collegati al sito, cliccare sulla parte superiore dell'HOME PAGE le sezioni di interesse (es: PATOLOGIE, CONSIGLI PRATICI, o altro).
Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera Dott. Greco. La ringrazio molto per la sua risposta. Il valore dei globuli bianchi è pari a 6.64 in un range il cui minimo è 4.40 e il massimo è 11.00. Sono troppo bassi? I globuli rossi sono pari a 5.16 in un range il cui minimo è 4.50 e il massimo è 5.90. Emoglobina 15.3, ematocrito 45.7. I valori sono nella norma, ma c'è qualche avvisaglia di qualcosa che non va? Inoltre oggi ho avuto una fitta alla milza e adesso la sento "pesante". Mi devo preoccupare? Ho paura che si rompa. Dagli esami risulta poi la PCR inferiore a 5. Se come dice il mio medico non ho nulla di grave quando potrò tornare ad avere una vita normale? La ringrazio per l'attenzione che vorrà dedicare a questa mia ulteriore richiesta di chiarimenti e Le auguro una buona serata.
[#3] dopo  
183670

Cancellato nel 2018
Gli esami da lei comunicati sono nella norma; quindi non deve proccuparsi inutilmente.
Un periodo di "malessere fisico" può capitare a chiunque, senza cause evidenti.
Cerchi di recuperare con un pò di riposo e impegnandosi in attività non stressanti ma coinvolgenti dal punto di vista socio/culturale.
Distinti saluti
[#4] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la Sua risposta. Grazie veramente. Buona serata.
[#5] dopo  
183670

Cancellato nel 2018
Sperando di avere alleviato un pò le sue preoccupazioni,
le auguro anch'io Buona Serata.
[#6] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Sì sono un pò più tranquillo. Grazie mille. Colgo l'occasione per augurarLe Buon Natale e buon 2011.
[#7] dopo  
183670

Cancellato nel 2018
Buon Natale e Buon Anno 2011 anche a lei
[#8] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno dott Greco, purtroppo la situazione è decisamente peggiorata e mercoledì 12 gennaio mi è stato diagnosticato l'herpes zoster. Alla schiena. Sto già facendo la cura con antivirale e si nota un netto miglioramento sia a livello di dolore, sia a livelli di infiammazione della pelle. A questo punto mi assale un grosso dubbio: ho avuto diarrea ai primi di agosto, linfonodi ingrossati ai primi di novembre e adesso questo episodio. Possono avere un legame tra loro? Sono tutti sintomi che colpiscono spesso persone HIV+. Anche gli esami che ho fatto a fine dicembre riportano HIV negativo. Non si può trattare di un falso negativo? Dai primi di agosto a fine dicembre è possibile che sia avvenuta la sieroconversione, ma le analisi non sono riuscite a "vederla"? Ho proposto al mio medico curante di rifare le analisi a fine mese, ma si è rifiutato di farmi la prescrizione rimandando la cosa ai primi di aprile. Lei cosa ne pensa? La ringrazio per il supporto.
[#9] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Scusi se La disturbo ancora, ma ho trovato le analisi fatte ad ottobre 2009. I linfociti erano pari a 50.2 in percentuale e pari a 3.11 in "valore assoluto" ( 10^3/uL) mentre al 30/11/2010 erano pari a 42.8 in percentuale , 2.84 in valore assoluto. Questo calo così drastico cosa può far supporre?
[#10] dopo  
183670

Cancellato nel 2018
1-Un test HIV (metodo ELISA) negativo, dopo 3 mesi dall'ultimo evento a rischio, indica definitivamente che non è avvenuto il contagio.
Se si è avuto un rapporto con soggetto HIV +, il test va ripetuto anche a distanza di 6 mesi dal rapporto.
2-La percentuale ed il numero assoluto dei linfociti può variare per vari motivi.
Faccia valutare comunque l'esame emocromocitometrico al suo medico
Distinti saluti