Utente 437XXX
Gentili dottori, lo scorso maggio ho subito un intervento di colecistectomia per via laparoscopica, in quanto la colecisti risultava affetta da calcoli - abbastanza grossi tra l'altro (uno di 2,5 cm) - e già in fase di empiema. Il post operatorio è andato abbastanza bene, ma i piccoli problemi sono sorti nel mese di agosto. A volte la mattina presto, mentre dormo o sono in dormiveglia sento un dolore forte all'ipocondrio, appena sotto il seno, come quando avevo le coliche biliari..e mi devo alzare di corsa per mangiare qualcosa. La stessa cosa mi è successa l'altro giorno ma verso le tre del pomeriggio, e sempre mangiando qualcosa la situazione rientra. Inoltre ho qualche problema nell'evacuazione. Prima dell'intervento ero tendenzialmente stitica, mentre adesso si può dire che "non mi tengo", la consistenza delle feci è la maggior parte delle volte semiliquida, ma non mi provoca dolore. Dopo l'intervento non mi hanno dato niente, poichè nel giro di due giorni mi sentivo bene e sono uscita dall'ospedale, ma sarebbe il caso che prendessi qualcosa? Devo preoccuparmi di queste "finte coliche"? Ci dovrò convivere sempre?

Vi ringrazio anticipatamente per le risposte che mi darete e per il grosso lavoro che fate.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
L' alvo diarroico e' possibile dopo colecistectomia, in genere si risolve da solo oppure con qualche modificazione dietetica o somministrazione di farmaci specifici.
Il dolore potrebbe non dipendere dalle vie biliari ma essere conseguente ad un problema gastroduodenale per il quale potrebbe essere indicata una gastroscopia. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille, dottor Favara. Poiché è già tempo che io faccia un'eco di controllo, chiederò al mio medico di base anche una richiesta per gastroscopia, anche se mi hanno detto che è abbastanza dolorosa (e sinceramente dopo tutto il dolore che ho patito per la colecisti non sono proprio propensa.
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
La gastroscopia (come tutta la medicina nel 2007) e' e deve essere un ' esame indolore.
Normalmente viene eseguita una sedazione endovenosa associata o meno ad un' anestesia locale del cavo orale.
E' sicuramente un esame fastidioso ma non doloroso
[#4] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2007
Dottor Favara (o anche altro specialista), ma nel caso ci fosse un problema gastroduodenale, come si spiega il fatto che mangiando qualcosa - anche un semplice biscotto - il dolore cessi immediatamente?
Per quanto riguarda l'alvo diarroico, in caso di forte scarica posso prendere un farmaco tipo imodium, o è consigliabile qualcosa di diverso (anche sotto prescrizione medica)?
Comunque ho preso appuntamento dal medico di base per la richiesta dei due esami, e spero mi vengano effettuati al più presto (anche se le asl della mia città sono sempre "murate" e bisogna aspettare mediamente non meno di un mese-due mesi).
Grazie ancora