Utente 182XXX
Salve!
Sono molto preoccupata per il mio compagno!
Il 18 Novembre di quest'anno è stato ricoverato d'urgenza per un collasso polmonare dovuto a pneumotorace spontaneo. Gli hanno applicato un drenaggio e in un giorno il polmone è tornato in posizione corretta, dopo 6 giorni di ricovero è stato dimesso con la richiesta per una Tac senza contrasto per il 20 Dicembre, e il giorno 6 c.m. gli sono stati rimossi i punti.
La scorsa notte siamo dovuti nuovamente scappare in ospedale a causa di sintomi lievi ma chiari di un nuovo pneumotorace.
Arrivati in Ospedale i medici hanno constatato che si trattava proprio di pneumotorace spontaneo e nella notte è stato operato in laparoscopia.
L'intervento è andato bene, gli hanno rimosso due bolle, una apicale e una mediana. Il dottore ha però riferito che ha riscontrato delle macchie scure e che (testuali parole) il polmone sembrava quello di un vecchio fumatore. Agli esami di spirometria è risultato un buon 98%.
Il mio fidanzato ha fumato in passato circa una decina di sigarette al giorno per 6/7 anni, ora sono 2 anni che ha smesso, ma è capitato che fumasse qualche spinello. Le mie domande sono, cosa potrebbero essere quelle macchie? (La mia peggior paura è che possa essere un tumore). Possono essere collegati gli spinelli a questo tipo di macchie o la vecchia abitudine a fumare sigarette?
E per quanto riguarda il pneumotorace, può essere collegato con queste macchie?
Non so se sia normale una recidiva dopo così poco tempo dalla prima, ma sapevo che la recidiva poteva avvenire tra i 6 mesi e i 3 anni dalla prima.
Chiedo scusa se ho fatto troppe domande ma sono veramente spaventata per questa situazione.
Grazie anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

le macchie potrebbero essere i depositi legati anche al fumo non solo attivo ma anche passivo e non solo. mi riferisco al luogo dove lavora, dove vive (c'è molta differenza se uno vive in città o in campagna) nei nostri polmoni si raccolgono numerose sostanze che noi respiriamo tutto dipende dalla "qualità" dell'aria che respiriamo.

consideri i limiti di una valutazione a distanza. maggiore accuratezza potrebbe essere fornita dagli operatori (toracoscopia e non laparoscopia).

ormai dovrebbe essere solo un brutto ricordo.

cordiali saluti e buon feste
[#2] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

le macchie potrebbero essere i depositi legati anche al fumo non solo attivo ma anche passivo e non solo. mi riferisco al luogo dove lavora, dove vive (c'è molta differenza se uno vive in città o in campagna) nei nostri polmoni si raccolgono numerose sostanze che noi respiriamo tutto dipende dalla "qualità" dell'aria che respiriamo.

consideri i limiti di una valutazione a distanza. maggiore accuratezza potrebbe essere fornita dagli operatori (toracoscopia e non laparoscopia).

ormai dovrebbe essere solo un brutto ricordo.

cordiali saluti e buon feste