Utente 156XXX
Salve,
vorrei sapere dai medici cosa ne pensate di questo referto:
l'ecodoppler penieno.
I risultati sono:
Arterie cavernose nella norma per morfologia e struttura ecomografica di parete in assenza di placche endo-luminali.
Nella norma i vasi dorsali e bulbo uretrali.
Flussio elicino normo rappresentato dall'indagine power-doppler.
Dopo farmacostimolazione con PGE1 (10mcg) l'analisi flussimetrica delle arterie cavernose ha rilevato normali valori velocimetri di picco sistolico (>30cm/sec) di tele-diastole nellee fasi 1 e 2 in entrambi i CC,dopo 10 minuti il picco sistiloco ha subito una crescita velocimetrica(>38cm/sec) in entrambi i CC con valori telediastolici risultati sempre costantemente al di sopra dei 7-9 cm/sec.Non raggiunta la fase emodinamica 4.
Conclusione diagnostica:Esame vascolare arterioso emodinamicamente nei limiti della norma con componente iperadrenergica.
Spero possiate rispondermi ringraziandovi anticpatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
tradotto in termini pratici il collega ha verificato una sostanziale normalità vascolare turbata in parte da possibile ansia.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta,
quindi lei pensa che a livello fisco sia tutto apposto?
pxè le spiego, sono circa 5 anni che manifesto una disfunzione nel mantenere l'erezione.
Prima la mattina mi alzavo con un erezione o comunque bastava nulla per procurarmela.
Da 5 anni che tutto è cambiato anche in fase masturbatoria la cosa non cambia, ecco perchè pensavo ad un problema organico ma il medico andrologo il quale è anche iscritto alla SIA è convinto che il mio sia un problema psicologico dato che dal risultato dell'ecodoppler si evince che non ci sia nulla di anomalo almeno meccanicamente.
Ora dovrò fare un ciclo di dieci iniezioni (sono già alla quarta) come terapia.
Voi cosa ne pensate?
Spero possiate rispodermi
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
penso che il collega che la cura sia l'unico nella posizione di fare una diagnosi e di indicarle la migliore strategia terapeutica.
cordialmente
[#4] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la pronta risposta dottre,
scusi se insisto ma purtroppo sono 5 anni che sto tribolando e vorrei capirci un pò.
Lei ha perfettamente ragione quando dice che spetta al collega che mi ha visitato fare una diagnosi e trovare la strategia terapeutica, ma volevo sentire anche un parere di un altro medico per capire un pò questa situazione.
Vedendo le mie analisi e quello che le ho raccontato cosa ne pensa ovviamente nei limiti telematici.
Spero che possiate darmi dei consigli o dei pareri
Cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
il limite telematico è proprio questo, non ci si può sostituire al curante.
da quello che scrive si capisce che non ha problemi vascolari ma di ansia. tutto qui. e da qua non possiamo dare terapie, solo indicazioni generiche.
[#6] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio come sempre dottore,spero davvero sia come dice lei ed il mio medico dando la causa prevalentemente psicologica.
negli ultimi anni non la sto vivendo benissimo questa cosa, in parte colpa mia non avendone parlato subito con uno specialista.
Spero comunque di avere altri pareri da altri medici di questo sito.
Ringraziandovi anticipatamente
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Andrea Del Grasso
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Non per cattiveria le diamo consigli generici e non specifici. Il suo andrologo che ha eseguito la visitato, ha potuto conoscerla è riuscito solo parzialmente a risolvere il problema (per ora), si figuri noi che non sappiamo nemmeno se ha i capelli o è calvo! A parte le battute. La disfunzione erettile è una patologia complessa, e non è un semplice problema idraulico di vasi sanguigni ostruiti o no. Esistono degli ormoni che influiscono sull'erezione e per quello che noi andrologi spesso richiediamo esami ormonali. Alcuni farmaci o malattie metaboliche possono interferire. Abbiamo varie terapie a disposizione che devono essere scelte in base alla patologia e alle abitudini sessuali del paziente. E per ultimo la psiche. La psiche è cosí importante che spesso inviamo i pazienti da psicologi esperti di sessuologia che sono più esperti di noi ad affrontare queste problematiche.
Vede perché rimaniamo superficiali e generali nelle risposte!!!
Saluti.
[#8] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per avermi risposto dottore,capisco che l'erezione è un meccanismo complesso dove giocano diversi fattori.
Sul piano ormonale ho anche proposto al mio medico di fare delle analisi per toglierci ogni dubbio ma mi ha detto che non c'è ne bisogno pxè sono giovane ed avrei sprecato soldi inutilmente.
Cmq volevo chiedere un parere da voi medici.
Ieri mi sono fatto la quarta siringa (delle dieci previste come cura)però ho nontato un piccolo ematoma cosa che non era successa nelle altre 3, non sò se per sbaglio il medico abbia preso qualche vena c'è da dire che non ho fastidi o dolori, però si nota e onestamente fà una certa impressione.
Voi pensate che sia robetta?
[#9] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
l'ematoma sparisce entro un paio di giorni.
saluti
[#10] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore ora sono più tranquillo,pensavo potesse essere qualcosa di serio che comprometteva qualcosa Grazie ancora
[#11] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimi dottori,
volevo aggiornavi sulla mia situazione.
Seguendo le indicazioni dell'andrologo ho fatto il ciclo delle dieci iniezioni, anche se non sono serivte a nulla.
Ora mi ha detto di prendere del cialis once a day da 5mg. però da prendere a giorni alterni fino ad aprile dove vuole farmi ripetere l'ecodoppler penineo dinamico per capire dopo questa cura se ci sono miglioramenti a livello vascolare.
Ho inziato a prenderlo, anche se un pò ha migliorato la situazione a livello di pronta risposta ma non mi risolve il problema di mantenimento.
Voi cosa ne penste? e poi se mi ha detto che a livello organico non ho nualla dato dal rislutato dell'ecodoppler perchè rifarlo nella speranza di un migliramento?
Spero possiate rispondermi
Cordiali saluti
[#12] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
salve.
sinceramente mi lascia perplesso il cialis 5 a giorni alterni tuttavia da qua non possiamo giudicare le valutazione in diretta del collega.
cordialmente
[#13] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Grazie della risposta,
quindi cosa mi consiglia di fare? alla luce di quello della mia storia clinica? spero di poter avere un parere anche da altri medici.
Ancora grazie
[#14] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
senta un'altra campana, viva, non telematica.
cordialmente