Utente 884XXX
salve! le volevo chiedere come mai dopo una pulizia completa dei denti dopo circa 2 mesi, effettuando una pulizia con spazzolino,filo interdentale e colluttori senza alchol, mi diventino i denti un po neri,quelli davanti in basso,principalmente nella zona delle fessure, ci sono solo delle macchie marroni nelle fessure senza placca evidente,il mio dentista mi disse che dovevo evitare il colluttorio con alchol e con la sostanza clorexidina in particolare,e che era questa la causa, ma non capisco come maifacendo una pulizia corretta tutti i giorni subito dopo mangiato dopo neanche 2 mesi gia vedo la stessa situazione.esiste una qualche crema da mettere sui denti o altro? grazie
[#1] dopo  
Dr.ssa Laura Anna Melone
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALPIGNANO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, i pegmenti sono contenuti in quasi tutti i cibi che ingeriamo. In particolar modo caffè, thè, liquirizia, fumo ma anche vino, bevande colorate, verdure verdi, etc. Anche l'utilizzo di alcuni colluttori può aumentare la probabilità di macchie sui denti. Può provare ad utilizzare dentifrici specifici "sbiancanti" che di solito funzionano come validi antimacchia; pur non sbiancando i denti stessi prevengono il deposito di tali pigmenti sui denti.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Eliminati i coloranti e il fumo, eliminati i colluttori con clorexidina, resta una probabile spiegazione: funghi cromogeni.

Si tratta di una condizione tipicamente infantile, ma presente a volte anche nel giovane adulto.

La situazione è assolutamente benigna.
Talmente benigna che è fin protettiva verso i batteri cariogeni: il fungo cromogeno e lo streptococco mutans competono per lo stesso substrato, e dove c'è questo antipatico fungo, non ci sta lo steptococco.

Ha solo due soluzioni (se la mia ipotesi è corretta):
1) fregarsene, perchè non fa nessun danno, anzi.
2) sottoporsi a pulizie periodiche ravvicinate fino a che, piano piano, negli anni, la flora batterica non cambierà inevitabilmente, e il fungo cromogeno scomparirà.

Personalmente, tenderei a prediligere la prima soluzione.