Utente 162XXX
Gentile Dottore, sono affetto da sindrome di Leiden (diagnosticata in occasione di una trombosi venosa profonda alla safena sinistra) In seguito alla safenectomia male eseguita o al trombo andato in giro (o come ritiene il chirurgo ad un episodio trombotico ulteriore) , ho avuto un periodo di erezioni esagerate (per circa un mese e mezzo dopo l'intervento) poi per quattro anni tutto normale come in precedenza e ora da circa due anni l'erezione è carente e dura poco. Ho 54 anni, seguo terapia anticoagulante orale da 6 anni (sintrom 4, tra 11 e 13 mg/sett, la mia INR è intorno a 2,5) Volevo sapere se la mia condizione è compatibile con l'uso del viagra (o simili) e se tali farmaci possono risolvere la mia disfunzione erettile.(la mia ematologa dice di no, il mio medico di famiglia dice di si) La ringrazio per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
intano bisognerebbe sapere su che base è la sua disfunzione erettile, quei farmaci sono comunque sintomatici e non risolvono solo il sintomo. Non vis sono controindicazioni all' uso comunque