Utente 662XXX
Gentile Dottore, ho 35 anni, sono alta 1,50m. e peso 67kg. Ho sempre avuto la tendenza a ingrassare, e negli ultimi dieci anni questa tendenza è peggiorata. Ammetto di essere purtroppo molto pigra, ma vado in palestra 5 o 6 giorni a settimana, corro sul tappis roullant, nonostante una piccola condropatia al ginocchio sinistro e pratico total body tre volte a settimana. Sono 3 anni che mi sono affidata ad un medico nutrizionista, di cui in teoria non mi potrei lamentare, seguo la dieta da 1400cal. per 8 mesi all'anno...purtroppo lavoro in albergo d'estate e gli orari mi impediscono di seguirla con scrupolo, tendenzialmente salto i pasti. Mi si rivolta lo stomaco a mangiare quello che passa la cucina alle undici e mezzo del mattino...tutta roba adatta a chi passa una sola settimana nel resort, non 4 mesi filati. Causa digiuni forzati, perchè alla fine quando torno a casa non ho tanta voglia di mangiare e vorrei solo riposare, passo da 67kg a 61kg, sicuramente più che grasso è perdita di liquidi. Finita la stagione riprendo tutto, nell'arco di un mese e mezzo due. E sono un paio di anni che nonostante dieta e allenamento, non riesco più a scendere sotto i 66kg....cosa devo fare? Mi sento sempre peggio, ho fatto anche un controllo della tiroide, sono sana, nonostante tutto, non ho problemi di colesterolo, nè di altro genere. Ci metto la buona volontà, mi sforzo tanto, ma non vedo risultati...Cosa mi consiglia? Grazie per la sua gentile attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Eugenio Greco
40% attività
0% attualità
16% socialità
()
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Il fatto che lei dimagrisca di circa 6 kg in 4 mesi alimentandosi poco è normale; in quel perido non perde solo "liquidi", come da lei affermato, ma anche massa grassa.
Il problema è quando lei ritorna ad una dieta da 1400 Kcal, che, nonostante attività sportiva, conduce ad un aumento di peso. Il rapporto Calorie assunte / calorie consumate è probabilmente a favore delle prime; in definitiva le calorie assunte sono tali da far aumentare il suo peso, e quindi deve rivedere con il nutrizionista che la segue la dieta che effettua in questo periodo, o aumentare l'attività aerobica (es: 1h di ciclismo, corsa, nuoto, con sforzo moderato= 300 Kcal circa.
Inoltre sembra che l'orologio biolgico di ognuno di noi abbia il "ricordo" del massimo peso raggiunto, e tenda autonomamente di ristabilirlo; ecco perchè lo stimolo della fame è aumentato quando si perde peso durante le diete dimagranti, con ritorno spesso dopo un certo tempo al peso iniziale.
Per ulteriori notizie mediche su obesità, diete, ecc. può collegarsi al mio sito web:
http://eugenio.greco.docvadis.it
oppure digitare su Google: Dott Eugenio Greco
Distinti saluti