Utente 185XXX
Cari dottori,

E' ormai passato più di un mese e mezzo da quando il mio dentista mi ha estratto l'ottavo sinistro superiore; il dente era completamente incluso, dunque fu un'operazione molto complessa che richiese più di due ore di intervento, durante le quali dovetti ovviamente stare con la bocca aperta "il più possibile", come chiedeva il mio dentista. Tolto il dente, i dolori relativi a quel dente del giudizio sono passati, ma è iniziato un altro calvario: da quel momento ho accusato forti mal'orecchio, forte dolore mandibolare e mascellare nello stesso lato dell'intervento; tutta la zona risulta intorpidita e anche i muscoli della guancia sono tumefatti; lo gnatologo mi ha detto che è normale, sono tutte conseguenze di una estrazione traumatica e che devo aspettare "fino a 4 mesi" per vedere questi sintomi andare via. Ma più passa il tempo più non solo questi sintomi non passano, ma aumentano! E il tutto viene esacerbato dalla masticazione, quindi sto evitando anche di mangiare, ma non posso andare avanti così. Le OTP sono negative (non ci sono lesioni ai seni mascellari, ha scritto il radiologo), non ci sono carie, non c'è nulla di nulla, e in effetti nessun dente è dolorante; è un dolore che sembra provenire "da dentro", dall'osso mascellare, dalla mandibola, e si irradia fino all'orecchio; a questo punto comincio a pensare che quel dentista mi abbia provocato dei danni, magari spingendo troppo forte con gli arnesi, non so. Che tipo di danni potrebbe avermi creato, per ipotesi? Non so, una frattura (anche piccola) nella mascella a causa dell'eccessiva pressione causata dagli arnesi? Come faccio ad indagare e a rendermi conto se ci sono dei danni o meno? Lo gnatologo mi ha detto di stare tranquillo e aspettare che passi (tra 4 mesi, come dice lui...), ma come faccio a stare tranquillo con un dolore forte tra mascella, mandibola e orecchio 24 ore su 24? Va bene l'operazione complicata, va bene l'intervento traumatico, va bene i muscoli che forse si sono un po' stressati e contratti, ma mi sembra davvero assurdo che 45 giorni dopo l'intervento ho ancora forti dolori come se fossi stato operato ieri (dolori debilitanti che tra l'altro non accennano minimamente a diminuire). Tra l'altro da quell'intervento (1 settimana dopo, per la precisione) mi è comparso anche un click mandibolare nella mandibola opposta - che sono certo di non avere mai avuto prima - e questo fa aumentare i miei dubbi sul fatto che in quell'intervento qualcosa possa essere andato storto.
Ho visitato anche un altro dentista dopo l'intervento, e anche lui è stato vago: "aspetti ancora del tempo / il click ce lo aveva da sempre ma non se ne era mai accorto / non ci pensi più, faccia finta che la sua mascella non esista" e altre belle frasi che più a-scientifiche non si può. Uno ha dei dolori forti, e tu gli dici: "non pensarci che ti passa?" Di certo se ho qualche frattura non è che passa non pensandoci...

Aiutatemi voi vi prego, ditemi ciò che sapete! Vi ringrazio già da ora!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta
28% attività
16% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile utente dopo un intervento complesso per l'estrazione del molare del giudizio si possono presentare postumi chirurgici fastidiosi,tra i quali propio quelli che ci ha descritto.
Non sono daccccordo con una previsione di guarigione cosi precisa che è quella dei 4 mesi,anche perchè mi pare stabilita su una diagnosi non certa delle complicanze.
La certezza invece è che i disturbi che lamenta devono essere studiati e trattati.
Le consiglio quindi di avere un secondo consulto,possibilmente interdisciplinare per essere certo che non ci sono fratture condilari e se invece è presente solo un problema articolare di trattarlo adeguatamente.