Utente 164XXX
Salve, vi scrivo per chiedervi alcune informazioni riguardo al mio problema: il motivo centrale è che soffro di secchezza del glande.Ora, scrivo perché i casi di cui ho trovato notizia sul sito,non rispecchiano il mio.Se non altro perché il mio problema si limita alla secchez,mentre leggo di conseguenti problemi caratteristici come,ad esempio,pelle screpolata che‘cade’o se ne viene via insieme al prepuzio quando si scopre il glande,di problemi di infiammazione dopo l’eiaculazione,o dolori dopo la minzione,ecc.
Tutto questo a me non capita ma sicuramente in comune c’è il problema delle secchezza.E relativa ipersensibilità del glande che mi crea un po’ di problemi nei rapporti,ma a parte questa riesco a’controllare’,quello che realmente è un problema è la secchezza in se,con le conseguenze che comporta,come la fastidiosa sensazione che si prova quando nel già difficoltoso gesto di scoprire il glande dal prepuzio,si prova farlo ricoprire dinuovo…la pelle è come se si ‘incollasse’e si ‘arriccia’su se stessa senza però ricoprire il glande.Per riuscirci bisogna fare fastidiosi stiramenti e‘strattonate’del prepuzio affinchè si stacchi e torni al suo posto.
Comunque perché da quando mi sono operato di frenulotomia,questo problema si è leggermente ridotto,fatto che mi ha spinto a rinteressarmi alla secchezza,alla quale mi ero arreso.Dico ciò perché da quando mi sono operato ho notato che sotto la doccia,quindi tramite idratazione esterna, divento una ‘persona normalissima’, il mio prepuzio non ha difficoltà a scorrere e soprattutto,cosa che mi ha colpito,perdo anche l’ipersensibilità.
Le domande che vorrei porvi, sono quindi fondamentalmente tre:
1) da un certo punto di vista mi colpisce il mio quadro meno’grave’degli altri,perché non rientrando in nessuna ‘categoria’ mi preoccupo di quale possa essere la causa della mia secchezza (a meno che non esistano anche diverse intensità e la mia è leggera)?
2)anche se so che il dottore me l’avrebbe dovuto dire vedendolo, mi sorge spontaneo il dubbio che tutti i miei problemi derivino da possibile frenulo corto e fimosi(magari leggera).Il frenulo corto l’ho rimosso e le cose sono andate meglio..la domanda:è POSSIBILE che la causa di secchezza e ipersensibilità sia la fimosi?
3)confesso e mi dispiaccio del fatto di avere poca fiducia nella dermatologia,ho sempre avuto l’idea che sia la branca della medicina meno efficiente…e non so se condizionato,leggendo tra i post,mi è sembrato che per molti tra coloro che scrivono,le cure adottate hanno spesso aggravato o comunque invariato la situazione…la domanda è: data la leggerezza della mia situazione,è più facile che possa guarire oppure può accadere qualsiasi cosa?
Concludo dicendo che l’unico motivo per cui scrivo,è prendere un po’ più coscienza della situazione,del mio quadro e di quello a cui vado incontro.Ho già precedentemente fissato la visita col dottore dal quale mi farò prescrivere il controllo da un urologo di persona.
Ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Caro Signore,
i colleghi urologi, per competenza, hanno spostato la sua risposta in area dermatologica, ma, visto ciò che lei pensa di noi specialisti in dermatologia, direi che il nostro far poco potrebbe risultarle oltre che (ovviamente per lei) inutile anche non gradito, quindi non risponderò per non importunarla.
Le darò solo un consiglio: valuti assolutamente bene ciò che applica, detergenti compresi, tenendo conto che poi ci sono tutta una serie di presidi (ahimè dermatologici)che potrebbero essere utilmente usati

P.S. Gli unici medici in grado, per formazione, di gestire le mucose genitali, sono quei dermatologi di cui non si fida...

Saluti ed Auguri

Mocci
[#2] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
la dermatologia è una delle più difficili e spesso le patologie , come ci conferma, sono sfumate e poco descrivibili già dallo stesso pz!io posso solo consigliarle una accurata visita dermovenereologica anche perché spesso le xerosi (secchezza) sono su base iatrogena e bisogna prescrivere a ragion veduta ,dopo aver formulato una diagnosi precisa