Utente 186XXX
Buongiorno, ho 45 anni e da ca. venti giorni ho un fastidio persistente al testicolo sinistro, come un senso di pesantezza, anche se non lo definirei dolore vero e proprio. Sono stato da un famoso specialista che, dopo visita molto accurata, ha escluso ernie o varicocele, nonche' prostatite, e ha diagnosticato una lieve infiammazione all'epididimo del testicolo sinistro, dicendo di non preoccuparmi. Mi ha prescritto una cura di antibiotici (cefixoral) per 5 gg., insieme ad una bustina di Aulin al giorno.Finita la cura, il fastidio e' rimasto identico, ma consultato lo specialista per via telefonica ha ribadito di non preoccuparmi e di non proseguire con la cura. Che ne pensate? Grazie mille fin d'ora per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a naso,direi di seguire i consigli dello specialista che ha avuto il privilegio di vistarLa e,nel frattempo,penserei a dimagrire,in quanto la risalita del testicolo in addome puo' favorire un'infiammazione del testicolo/epididimo,e non solo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la risposta. Quindi, oltre a dimagrire, mi conferma di evitare il ricorso ad altri farmaci ed attendere la naturale evoluzione dell'infiamamzione?