Utente 186XXX
Salve signori medici, esattamente sei giorni fa' mi sono sottoposto a un intervento di plastica di allungamento del frenulo o frenulectomia (come dir si voglia), direi necessario dato che in stato di erezione il frenulo tendeva a far abbassare il glande e a incurvarlo leggermente. Il mio pene presenta anche due leggere curvature: una verso sinistra e l'altra (esteticamente peggiore) verso il basso. Ho sostenuto questo intervento anche perchè durante successive erezioni, a seguito di precedenti eiaculazioni nella stessa giornata, avevo dolori fastidiosi nella zona dove il pene inizia a curvare verso il basso. La mia prima domanda è la seguente: 1- a seguito del suddetto intervento il mio pene col tempo potrà assumere una forma più diritta, ora che non c'è più l'impedimento del frenulo corto? la seconda domanda è questa: 2- essendo la curvatura verso il basso, a mio parere, scomoda nell'atto sessuale perché mi crea la così detta forma a "banana" del pene, ed essendo comunque leggera, è possibile correggerla con esercizi manuali o con accorgimenti quotidiani?
e infine la terza e ultima domanda: 3- se riprendendo i rapporti sessuali dovessi sentire ancora dolore nella parte mediana dell'asta, vorrebbe dire che il problema non era il frenulo corto?

Grazie per la cortese attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,attenda ancora una decina di giorni e avra' delle risposte ai quesiti che pone.Non e' possibile,manualmente,o strumentalmente,modificare le curvature in oggetto.Comunque,e' opportuno far riferimento al chirurgo operatore.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la correzione di un frenulo non ha mai portato a modifiche della curvatura dell'asta che è dovuta a problematiche delle tuniche albuginee dei corpi cavernosi. Se le hanno detto questo le hanno detto una inesatttezza
Se le curvature le danno fastidio "estetico" o funzionali valuti la pena di affidarsi ad un andrologo chirurgo che possa consigliarla al meglio
qualche informazione in più su www.erezione.org
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Grazie infinite. Scriverò nuovamente non appena verranno riscontrati ulteriori dubbi.
Distinti saluti
[#4] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Salve, ho un ulteriore dubbio a riguardo: considerando che la curvatura che il mio pene presenta verso il basso è veramente molto leggera a mio parere, non esistono proprio altri metodi di correzione, come farmaci da assumere localmente tramite iniezione, oltre alla chirurgia?? Perché, essendo leggera, ricorrere a un altro intervento, magari invasivo, magari rischioso, non mi sembra corretto per il solo fattore estetico (anche se lo ritengo importante, un po meno, se non al pari del fattore funzionale in questo caso).
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

l'unico modo per correggere una curvatura del pene è rappresentato dalla chirurgia con tutti i suoi rischi generici e specifici.
Non esistono pillole, iniezioni, compresse, creme. strumenti...che possano raddrizzare il pene
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore concordo con i colleghi nel confermarle che la sua curvatura ventrale e' dipendente da un incurvamento congenito del pene che determina una difficolta' meccanica in fase penetrativa e che non si giova o trae benificio da farmaci e altre manovre di estensione, l'unico rimedio e' l'intervento di corporoplastica di raddrizzamento.

Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Buon giorno Signori medici, scrivo nuovamente per evidenziare due nuovi dubbi:
1- Sono passati 16 giorni dall'intervento ed è caduto solo un punto (per intenderci quello appostatomi nella parte superiore del frenulo reciso) e ne ho ancora 5; devo anche dire che scoprendo il glande, la zona dove era situata la parte inferiore del mio (ex-)frenulo, mi crea non pochi fastidi al tatto, come in altre parti dove è stata eseguita la plastica. é normale? o devo semplicemente aspettare e che sono dolorini passeggeri post-operatori. Ribadisco che tuttora continuo a trattare il tutto con sapone antibatterico e con una pomata ( il nefluan).
2- Date le precedenti condizioni, posso già iniziare a praticare nuovamente la masturbazione o devo aspettare che i punti siano caduti tutti? (è solo una curiosità inutile, ovviamente, essendo più importante in questo momento la guarigione completa dall'operazione, ma per un ragazzo di 20 anni, 16 giorni di "secca" si fanno sentire! :)

Cordiali saluti
[#8] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Il quadro da lei descritto rientra nel normale decorso postoeratorio, occorrerano quindi altri giorni prima che i punti di suturan cadano con riduzione e scomparsa del fastidio nella zona della frenulotomia, per il resto meglio aspettare fino a guarigione completa.

Cordiali saluti.