Utente 109XXX
buongiorno, da molti anni soffro di emorroidi valutate di 3 grado, con fuoriuscita del prolasso durante la defecazione e rientro solo manuale. Mi sono sottoposto a numerose visite, con pareri discordanti circa l'intervento migliore da eseguire. Circa otto mesi fa, un proctologo mi ha convinto ad eseguire la prima delle tre fasi di legatura elastica, che avrebbe risolto in buona parte il problema, evitando o ritardando così un intervento chirurgico piu' radicale e doloroso. Fatto sta che ho sofferto anche con questa procedura, poi ho atteso che cadessero i lembi strozzati dagli elastici, cosa di cui non mi sono accorto a dire il vero, ho contattato il medico per avere dei ragguagli e lui non ha mostrato la minima disponibilità. Per questo motivo ho smesso con la suddetta procedura e ne sono felice, perché già la prima fase ha portato problemi che ancora oggi mi attanagliano. E' successo che da quando l'ho fatta, ho un continuo dolore sulla parete sinistra dell'ano, con la formazione presumo di un trombo, una pallina dura e leggermente mobile, ma che non sembra sia la cuusa del dolore. Ho fatto altre due visite con anoscopio, ma non è stato rilevato niente di che, niente ascessi, niente ragadi, niente fistole. Mi hanno detto che la legatura non era indicata per emorroidi con il grado come il mio, e questo mi conferma che il dottore che ha fatto le legature non fosse molto affidabile. Mi hanno prescritto cure a livello locale con Ruscoroid, poi compresse di Triade, ed attualmente sto prendendo un farmaco che vendono solo in Vaticano, l'Hamolind.
Sono disperato, sto male, ho un fastidio simile a bruciore, senso di peso, e a volte fitte tremende che mi fanno saltare. Il tutto si acuisce quando si avvicina il momento della defecazione. Cosa devo fare secondo voi? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La cura delle emorroidi di III grado sintomatiche è chirurgica, scegliendo una delle tecniche disponibili. Ne parli con un proctologo competente di fiducia che a Roma non avra' certo difficolta' ad individuare. Auguri!