Utente 185XXX
salve! ho avuto un rapporto nn protetto circa 1 mese e mezzo fa con una persona potenzialmente a rischio hiv.inizialmente era un rapporto protetto ma sfortunatamente si è rotto poco dopo e mene sono accorto quasi subito,quindi in tutto il rapporto sarà durato massimo 1 o 2 minuti! e adesso sto morendo di paura anche perchè ho letto che i sintomi si potrebbero manifestare dopo un mesetto e in effetti mi sono passati circa una settimana fa raffreddore e tosse...quanti rischi ho di aver contaggiato l'hiv nonostante l'accaduto?? e cosa mi consiglia di fare?? la ringrazio in anticipo del suo tempo!
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
di che tipo di rapporto si è trattato?
[#2] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
a mi scusi nn avevo specificato...si tratta di rapporto sessuale.
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
sì, sessuale è ovvio, ma di che tipo? se non specifica tipo di partner (maschio o femmina) e tipo di rapporto sessuale (anale, vaginale, orogenitale attivo o passivo), non posso valutare il rischio
[#4] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
è stato con una femmina di tipo vaginale!
[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
si è trattato di un rapporto a rischio, ma siccome di breve durata, con un rischio minore rispetto ad un rapporto vaginale più prolungato

va anche considerato che lei definisce per un qualche motivo plausibile questa partner occasionale come "persona potenzialmente a rischio di HIV" (prostituta, tossicodipendente o altro).

perciò, almeno per cautela, le consiglio di sottoporsi ai tests sierologici per HIV, epatiti B e C e sifilide:
per l'HIV il test va ripetuto a distanza di 90 giorni dal rapporto, per le epatiti a distanza di 180 giorni; per la sifilide, dato il periodo trascorso di poco meno di due mesi, una negatività del test sierologico dovrebbe metterlo tranquillo.

Quanto ai sintomi, generalmente si tratta di malattie che non producono sintomi nel breve periodo.

Ci tenga al corrente, se lo desidera.

http://www.medico-legale.it/sesso_aids.html
http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/516-rapporti-sessuali-aids-misurare-rischio.html

http://www.medico-legale.it/aids_MTS.html
http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/517-aids-dintorni-malattie-trasmissione-sessuale-mts.html

http://www.medico-legale.it/storia_aids.html
http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/168/storia-dell'aids

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio molto è stato chiarissimo!!! la ricontatterò per maggiori informazioni. grazie ancora!