Utente 697XXX
buonasera , ho 36 anni e sono allergica agli acari, peli del gatto , cipresso , e alla pelle della pesca e alla parietaria, come effetti ho soprattutto in primavera naso chiuso e asma con sibillii e difficolta' a respirare bene.
Da 15 giorni pero' , dopo una tracheite e ora bronchite, ho una sensazione di bronchi chiusi, soprarttuto la sera ho forte tosse , catarro e sibilli oltre difficolta' a respirare bene, se faccio l'aeresol la sensazione di respiro corto aumenta.
oltre a tutto questo, ieri pomeriggio improvvisamente mi è diventato il mento tutto rosso come se avessi preso una scottatura e prudeva tantissimo e mi è venuta una bolla tipo zanzara sul collo poi questa mattina tutto è sparito per poi ritornare nel pomeriggio, il rossore è sparito ma ho prurito sempre sul mento, una sensazione poi di prurito anche in altre parti del corpo, per esempio mi sono grattata al centro dello stomaco sotto il seno ed è comparsa una bollicina bianca tipo zanzara contornata di una macchia rossa, dopo un po' sparisce tutto ma permane sempre il prurito sul mento, come se partisse tutto da li', è la prima volta che mi succede.
Principalmente è il viso che mi da + prurito, tipo i lati della bocca sotto il naso la fronte e la cute ho cercato di capire da cosa potesse dipendere e due sono le ipotesi ho mangiato una cioccolata nuova dove ci sono tracce di mandorle oppure ho cambiato sapone per i panni e siccome prendo spesso mia figlia di un mese in braccio ho notato che la parte dei sui indumenti a contatto con la mia pelle mi provoca un po' di fastidio ma nn so se sono solo mie ipotesi o verita'.
altri sintomi sono, prurito al palato, sensazione di lingua che tira e i bronchi che ogni tanto mi si chiudono e fischio con il respiro.
non so se la mi .a è bronchite da virus o allergica, cosa devo fare.
ho preso apuntamento con il mio allergologo per meta' gennaio ma nel frattempo cosa devo fare ho paura dello shock anafilattico.
un ultima premessa sono molto nervosa e stressata perche' ho partorito un mese fa e non è stata una gravidanza facile.
grazie e scusatemi se mi sono dilungata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile signora,
è chiaro che il Suo caso (da quello che riferisce dovrebbe essere un'atopica asmatica e con probabile sensibilizzazione a LTP) necessita di una rivalutazione fondamentalmente per due motivi:
1) ottenere il controllo della situazione bronchiale;
2) capire se le manifestazioni (muco)cutanee hanno una relazione con gli alimenti (in questo caso esistono dei rischi) o sono da considerarsi spontanee (in questo caso no).
Pertanto deve chiedere al Suo medico curante di gestire personalmente la situazione oppure effettuare al più presto una valutazione specialistica (se invece, ancor prima, i disturbi si presentassero con una certa gravità dovrà ragginugere rapidamente il Pronto Soccorso più vicino).
Saluti,