Utente 186XXX

Sono passati 23 giorni dall' intervento di ernioplastica inguinale sx con applicazione di protesi in prolene.
Nei primi giorni dopo l' intervento, ho sofferto di fortissimi e lancinanti dolori alla zona subito sotto la ferita, e nell' interno coscia; dolori che si manifestavano sopratutto nel sollevare la gamba da terra. Fortunatamente questi sintomi si sono notevolmente alleviati fino a sentirli appena solo dopo periodi di stazionamento in piedi che superano i 30 minuti.

Il problema che mi affligge maggiormente al momento, è che un paio di giorni fa, vista la mia situazione migliorata, ho pensato MALE di avere un rapporto intimo con la mia ragazza. Nei secondi immediatamente precedenti all' eiaculazione (circa una decina), ho sentito nella zona che interessa l' inizio dello scroto (ovviamente lato sx), un formicolio che dopo neanche 2 secondi si è tramutato in un fortissimo e straziante bruciore pulsante che si è irradiato immediatamente a tutta la zona interessata dall' intervento (sotto la cicatrice e in particolar modo nella piegatura della gamba sx). Il dolore mi ha portato a sollevare repentinamente la gamba e a portarla quasi a toccare il petto per alleviare il dolore, questo movimento è avvenuto in maniera spontanea, quasi non voluta.
Vista la situazione mi sono abbastanza preoccupato, perchè sotto la ferita, sentivo quasi una sensazione di esplosione, come se qualcosa premesse in maniera molto forte, praticamente la stessa sensazione (durata però molto meno)che ho avuto facendo un forte starnuto improvviso dopo una decina di giorni dall'operazione.
E' lecito che mi preoccupi, o fa solo parte dei normali sintomi post operatori, visto che il mio medico curante sentendomi descrivere la situazione si è quasi messo a ridere?

Ringrazio anticipatamente tutto lo staff

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In genere queste nevralgie sono occasionali, scompaiono progressivamente e non comportano alcuna conseguenza, è chiaro tuttavia che in caso di dubbio una visita chirurgica di controllo è indicata. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio infinitamente dottore, ma nel frattempo, mi consiglia di astenermi da determinate attività? Cosa posso fare eventualmente per accelerare la guarigione da questi fastidi, sopratutto vista la paura che mi è venuta per quel fortissimo dolore?
Al momento non sto assumendo alcun farmaco.

Chiedo scusa se posso sembrare petulante.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Certo finchè il problema persiste limitare l' atitività puo avere senso.La guarigione in genere ha tempi non modificabili, in caso di dolore, ovviamente su indicazione del suo medico, si possono assumenre analgesici.
[#4] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio nuovamente.
Colgo l' occasione per porgerle i migliori auguri di buone feste.