Utente 103XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni. Da circa 2 settimane soffro talvolta di prurito diffuso. Mi spiego meglio. Circa un paio di settimane fà iniziai a grattarmi sulle braccia notando che si formava una piccola screpolatura in un punto preciso. Dopo essere capitato 3-4 volte, non si manifestò più. Il problema si è riproposto un paio di giorni fà. Avverto una sensazione di prurito in tutto il corpo,non insopportabile, ma fastidioso; in particolare stamattina sull'avambraccio è venuta fuori una bolla tipo puntura di zanzara, abbastanza grande. Non essendo presente il mio medico di famiglia, mi sono recato in farmacia, dove mi hann detto che potesse trattarsi di una specie di dermatite dovuta forse all'abuso di fritti, birra o vino. Poichè di natura sono abbastanza ansioso, anzi tutti mi dicono di essere ipocondriaco, ho letto su internet che il prurito può essere sintomo di gravi malattie e mi sto preoccupando. Premetto che faccio analisi regolarmente, ho fatto divers controlli negli ultimi 2 anni: rx toracica, ecografia addominale, del basso ventre (mi hanno diagnosticato una leggera prostatite "calcificata"), analisi del sangue (sempre regolari a parte una leggerissima variazione di neutrofili e linfociti di 2 punti percentuali al di fuori del range, per i quali mi è stato detto che non c'è da preoccuparsi), esame delle urine (nelle quali compaiono alcune emazie che il medico attribuisce a della renella, anche se non sò se possano considerarsi legate alla prostatite). Aiutatemi perchè non capisco se questo prurito è "reale", o mi sto facendo condizionare da quello che ho letto, quindi sia dovuto solo alla mia preoccupazione. Grazie
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
non esiste sintomo più aspecifico del prurito , che può essere di origine dermatologica ,ma anche no.
Per esemplificare si passa dal prurito delle parassitosi , a quello eczematoso ,a quello ematologico ,a quello psicogeno, a quello da ritenzione di sali biliari , etc (ma ci moltissime altre cause).
Il mio consiglio è di rivolgersi al dermatologo che sulla base della visita si orienterà e prescriverà esami specifici al fine di arrivare alla diagnosi e poi ala terapia.
Cordialità