Utente 186XXX
Buonasera.
Circa 1 anno avevo espressamente chiesto ai miei genitori di avere un consulto perchè ero sicuro di avere la fimosi.
L'urologo (o andrologo?) quindi mi ha dato una pomata da mettere tutti i giorni per cercare di evitare l'operazione, ma la pomata non ha dato NESSUN risultato e quindi ci siamo accordati per una circoncisione PARZIALE. Questa circoncisione però è stata inutile, comunque il glande non si scopriva e il mio andrologo (che mi ha operato, tra l'altro) si è scusato dicendo che ho avuto una cicatrizzazione troppo veloce che aveva indurito troppo la pelle e che ero un soggetto in cui spesso si formano cicatrici. Visto che mi hanno operato in una clinica privata (e non è costato poco), il 2° intervento è stato gratis, stavolta di circoncisione totale. Tutto apposto, finalmente non ho più la fimosi ma ho notato 2 cose che mi lasciano un po allibito
1)La pelle subito sotto il glande (un paio di cm) è molto, molto più chiara del resto della pelle del pene. Non ho ben capito da dove sia stata presa ma sembra la pelle del frenulo rigirata al contrario e cucita sopra... non è un problema però esteticamente non è il massimo e non so se è normale
2)La cicatrice che si trova tra "pelle normale" e "pelle del frenulo" è marcata, e in alcuni punti (dietro il glande) se la premo un po, è ancora dolente, a distanza da un anno. Alcuni punti che si dovevano riassorbire li ho staccati io (comunque dopo che la ferita si era rimarginata!), può essere questa la causa?
Voglio chiedervi quindi cosa dovrei pensare di un urologo chirurgo, dopo 1 mese di tempo perso, un intervento inutile e un intervento non riuscito benissimo. E poi, sapendo che ho la tendenza a cicatrizzare troppo velocemente, non poteva darmi che ne so, un anticoagulante? Quando sarò maggiorenne, ci sarà un metodo per migliorare questa cicatrice dolorosa? Questa forma di cicatrizzazione ha un nome?

Scusate per il poema che ho scritto, vi ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro ragazzo,dal lungo post che trasmetti si evince la presenza di una depigmentazione della cute prepuziale che farebbe pensare ad una vitiligine,non patologica e,a volte curabile.Dopo un anno,mi sembra singolare che avverta ancora i sintomi dell'intervento...aldila' della ...tendenza a cicatrizzare velocemente.Comunque,senza poter vedere,da questa postazione mediatica,diventa uno sforzo di fantasia.Buon Natale.