Utente 142XXX
Buongiorno,
prendo Miranova da circa tre anni e in questo periodo ho preso l'influenza ed è da 5 giorni che sono a letto con le febbre. Ho preso tre tachipirina da mille i primi 3 giorni, 2 tachpirina da mille il giorno successivo e una da mille oggi e ormai spero mi sia passata del tutto.
Premetto che sto prendendo la tachipirina in periodo di sospensione però volevo essere certa che non ci fosse interazione visto le numerose supposte di tachipirina.
Ho letto i due articoli seguenti a questo proposito:

Acido ascorbico (Vitamina C) e paracetamolo: alti dosaggi e/o assunzioni prolungate di queste molecole possono causare un aumento della quota di etinilestradiolo che viene assorbita nel sangue dalla mucosa intestinale, con rischio di aumentata tossicità.
Questa potenziale interazione riguarda solo i contraccettivi orali
e non rappresenta un rischio concreto nè per le normali terapie di
automedicazione a base di paracetamolo nè per le quantità
di Vitamina C normalmente assunte con cibi, bevande e integratori.

Paracetamolo: aumento della biodisponibilità dell'etinil estradiolo

Mi saprebbe spiegare esattamente cosa vogliano dire e soprattutto se questo tipo d'interazione diminuisce o meno l'efficacia contraccettiva del mio prossimo blister?

La ringrazio!
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
l'aumento della biodisponibilità dell'estrogeno significa avere nel sangue un aumento della "quota libera" e quindi "attiva" di ormone in seguito allo spiazzamento dalle proteine di trasporto nel sangue parte della tachipirina; in concreto non ci sono interazioni per quanto riguarda l'efficacia anticoncezionale
[#2] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010

La ringrazio per la sua celere risposta!

Quindi la tachipirina potrebbe solo aumentare la tossicità del medicinale stesso e aumentarne i suoi
effetti collaterali ma senza influire sull'efficacia contraccettiva ho capito bene?


Scusi la mia totale ignoranza, quando mi dice che nel sangue c'è un aumento della "quota libera" e quindi "attiva" di ormone non significa che questo viene smaltito più velocemente di quello che dovrebbe o non c'entra niente?
Ho letto che anche l'iperico e l'elazor che invece diminuiscono l'efficacia contraccettiva provocano un aumento della biodisponibilità dell'ormone,
la diminuzione dell'efficacia contraccettiva in questo caso deriva da altri fattori e non dall'aumento della biodisponibilità dell'ormone?

Mi scusi se la riempio di domande ma internet non è per niente utile in queste situazioni e si ha bisogno di qualcuno che sappia dire le cose con precisione e professionalità come sta facendo Lei in questo momento.

La ringrazio nuovamente per la sua disponibilità!
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
1) Elazor non compromette l'effetto contraccettivo,l'iperico si in quanto aumenta il metabolismo dell'estroprogestinico.
2)ripeto che la tachipirina non compromette in alcun modo l'effetto anticoncenzionale,quanto riportato nella mia prima risposta volendo essere pignoli si tratta dai "finezze farmacologiche" ma nel concreto non c'è alcun problema
[#4] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio è stato molto gentile e paziente!
Auguri di buone feste!