Utente 186XXX
Gentile staff medicitalia,

sono una colf trentaduenne a cui è stata recentemente diagnosticata una "gravissima sofferenza neurogena del nervo mediano al polso bilateralmente, con ulnare destro vicariante" attraverso una EMG. Nella diagnosi dei nervi esaminati (mediano e ulnare destro e sinistro) si evidenziano latenze distali motorie nettamente superiori ai limiti di norma sul nervo mediano sinistro. Non elicitabile il PAM, distale e prossimale, del nervo mediano destro, con ulnare omolaterale vicariante. V.C.M. nei limiti della norma bilateralmente. Non elicitabile il Pas distale del nervo mediano destro e sinistro.
Vorrei sapere cosa è opportuno fare, dove, e se l'intervento chirurgico può risolvere questo problema visto lo stato avanzato della patologia.
Vi ringrazio antipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

ritengo si debba procedere ad un intervento di decompressione dei nervi sofferenti, ma dipenda anche dai sintomi che lei accusa (intensità, frequenza, da quanto tempo, se solo di notte o anche di giorno, se ha anche deficit di forza o solo formicolio e addormentamento delle dita, quali dita sono interessate, se c'è anche il dolore irradiato al braccio la notte, ecc.).

Cordiali saluti.