Utente 161XXX
Salve,

sono stata operata di calcoli alla colecisti per via laparoscopica, a seguito di parecchie coliche biliari. Due giorni fa, a distanza di un anno ho avuto gli stessi sintomi di una colica e preoccupata mi sono recata al pronto soccorso, la quale mi hanno spiegato che potrebbe trattarsi di una colica dovuta a calcoli presenti nel coledoco.
Domani dovro' eseguire un eco all addome per verificare o meno la presenza di calcoli.
Le chiedo gentilmente quale tecnica usano per toglierli e se nel corso degli anni possono riformarsi.
Grazie e buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In genere, se possibile, vengono rimossi per via endoscopica mediante una tecnica detta ercp. In alcuni caso puo' essere necessario reintervenire chirurgicamente.Prego.
[#2] dopo  


dal 2015
Grazie mille Dottore per la sua rapida risposta.
Volevo chiederLe un altra cosa, se vengono rimossi poi dovro' seguire una dieta particolare per evitare che si riformino oppure posso tranquillamente riprendere un alimentazione normale?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In linea di massima non sono necessarie limitazioni relative alla dieta. Prego.
[#4] dopo  


dal 2015
Salve Dottore,

oggi ho eseguito ecografia all' addome ma non ha riscontrato nulla, tutto a posto tranne un po di aria nello stomaco.

Ora pero mi è venuto un dubbio, puo' essere che i calcoli io li abbia nel coledoco e con l eco non si siano visti proprio a causa dell aria che è presente nello stomaco, dico questo perchè è successo ad una mia zia.

Secondo Lei questi dolori che accuso da cosa potrebbero dipendere e che ulteriori indagini devo fare per poter capire la natura di questi disturbi, visto che il mio medico di base non sa cosa consigliarmi.
Grazie ancora

Buona giornata
[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Puo' essere, anche' perchè l' ecografia non è la tecnica ideale per lo studio del coledoco.Una visita chirurgica potrebbe essere utile.Prego
[#6] dopo  


dal 2015
Buonasera Dottore,
oggi ho ritirato l esito dell' eco all' addome è tutto nella norma.
l unica cosa da segnalare è diffuso meteorismo enterico con visibile fluido di alcune anse intestinali, in verosimile quadro di lieve enterite attuale.

Cosa significa tutto cio'? quanto dura l enterite? e quali cibi sono da evitare e quindi secondo Lei il dolore che avverto a livello epigastrico potrebbe essere compatibile con questa enterite.

Grazie ancora

Buona serata
[#7] dopo  
Dr. Boris Franzato
24% attività
4% attualità
12% socialità
CASTELFRANCO VENETO (TV)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile signora, mi permetto di intervenire solo per chiederle alcune cose:
-i colleghi del Pronto Soccorso le hanno prescritto o fatto eseguire anche alcuni esami del sangue? Se si, sono stati eseguiti gli esami di funzionalità del fegato? (bilirubina, Gamma_GT, Fosfatasi alcalina, AST, ALT)
Se questi esami risultassero negativi è difficile pensare che vi siano calcoli nel coledoco.
-Inoltre, durante l'intervento chirurgico di colecistectomia laparoscopica è stata eseguita una colangiografia intraoperatoria? Questo dato è importante per sapere se vi possano essere calcoli nel coledoco attualmente.
-Ultima cosa: per dirimere il dubbio circa la presenza di calcoli in coledoco, qualora dubbi fossero ancora presenti, l'esame di scelta sarebbe la colangio-Risonanza Magnetica.
Cordiali saluti