Utente 187XXX
Buongiorno Dottore,
volevo un Suo consulto sull'esito di un ecocardiogramma fatto pochi giorni fa. Le riporto gli esiti:

Ventricolo sinistro di normali dimensioni e spessori, con normale cinesi globale e segmentaria (FE=75%)
Pattern diastolico normale
Regolari le restanti cavità cardiache, la radice aortica e l'aorta ascendente
Valvola aortica regolare
Valvola mitralica con lieve ispesimento del LAM e lieve (1+) rigurgito
PAPs non stimabile per eseguità del rigurgito tricuspidalico
Vena cava inferiore con dilatata, con regolare collasso inspiratorio
Pericardio regolare
*scadente qualità del colorDoppler (possibile sottostima dei vizi valvolari)

Le volevo chiedere un paio d'informazioni: questo leggero prolasso della mitrale può precludere lo svolgimento di qualche attività fisica?
In fondo c'è scritto che, causa la scadente qualità del colorDoppler, possono essere stati sottostimati dei vizi valvolari. E' una cosa normale?


Il mio dottore mi ha fatto fare l'ecocardiogramma in quanto sono ogni giorno perseguitato da capogiri e nausea. Ho fatto l'rm, cervicale +encefalo, ed è tutto apposto. Secondo lei anche per quanto riguarda il cuore posso stare tranquillo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
dal referto non si evince alcun prolasso della valvola mitralica, ma solamente un lieve ispessimento del lembo anteriore, che a tutti gli effetti non è certo causa dei suoi sintomi. A livello cardiaco, l'ecocardiogramma non ha rilevato alcuna alterazione particolare.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2010
Davo per scontato il prolasso perché dall'ultima volta che feci un ecocardiogramma sono passati 5 anni, e all'epoca appunto era apparso questo lieve prolasso.
E' dunque possibile che con il tempo questo problema sia scomparso?
Un'ultima domanda: qualche anno fa il cardiologo che mi visitò mi consigliò di eseguire anche un ecg sottosforzo per scrupolo (più mio che suo diciamo). Purtroppo poi non ci feci più caso e lasciai andare un po' le cose. Secondo lei è consigliabile farlo?

Le spiego, stiamo escludendo con il mio neurologo ogni causa fisiologica per poter focalizzarci solo sull'aspetto psicosomatico dei miei sintomi (soffro in effetti di attacchi di panico) per cui volevo essere certo di poter escludere qualsiasi cosa che riguardasse il cuore. Mi chiedevo appunto se questo ecocardiogramma sia sufficiente.

Buona giornata e grazie