Utente 180XXX
Salve, al primo controllo ecografico la risposta indica:
....
Presenza di linfonodi con aspetto "reattivo", a morfologia ovulare ed ilo ben rappresentato in sede ascellare sx (1 cm circa) ed inguinale dx
Avendo la visita di controllo al 20 gennaio vorrei un vs. primo parere, per comodità riporto la descizione dei due melanomi che avevo indicato nei precedenti consulti.

(1° ESAME ISTOLOGICO:
Lesione pigmentata, marrone e bruno-scura,dismogenea,di circa 13x8 mm,liscia
Melanoma a diffusione superficiale in fase di crescita verticale;spessore secondo Br. pari a 0.6mm; 0 mitosi; ulcerazione assente;infiltrato linfocitario discreto alla periferia e all'interno della lesione;la distanza della lesione dai bordi laterali di resezione è pari,rispettivamente, a 4.2 mm e a 5.7 mm, e quella dal bordo profondo è di 8 mm (p-T1aNxMx)

2° ESAME ISTOLOGICO:
Losanga cutanea 8X3.5 cm con neoformazione irregolarmente pigmentata a margini sfumati 2.5X2cm
Melanoma su nevo
spessore secondo Br. pari a 0.62 mm
presenza di 1 mitosi/mm quadrato; ulcerazione assente; estesi aspetti di regressione superiori a 80% della lesione
La lesione dista mm 9 e mm 6 dai margini laterali di resezione e mm 12 dal margine profondo.

Per questo melanoma è stata eseguita asportazione del linfonodo sentinella(ascellare) risultato negativo.


[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma di cosa si preoccupa ?

Con uno spessore do 0,62 mm la maggior parte delle scuole
non ritengono necessaria neanche l'analisi deli Linfonodo sentinella.

I suoi lifonodi sono reattivi e quindi non mi preoccuperei

http://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/lifonodisentinella.htm