Utente 186XXX
salve, circa due anni fa, dopo un tiro di spinello, ho accusato come un leggero ronzio in testa e nei giorni successivi all'accaduto ho iniziato ad avere diversi sintomi in tutto il corpo e notato dei cali di desiderio sessuale rispetto al normale, dopo 2 settimane dalla comparsa del disturbo sono andato subito da uno specialista psicoanalitico facendo con lui 5-6 sedute in 3 mesi..ma non ho risolto il mio problema e col passare delle settimane andavo sempre peggiorando sessualmente, fino a perdere quasi completamente il desiderio sessuale dopo 5 mesi dall'accaduto. Successivamente sono andato da un secondo specialista che mi ha suggerito di smettere completamente di bere e fumare, io in un giorno passai da 20 a zero sigarette e smisi completamente anche di bere alcolici e notai subito che nei giorni successivi tutti i sintomi sparirono, le volevo chiedere non trova che sia gravissimo che un medico in 3 mesi non mi abbia mai suggerito ciò?(abbiamo sempre parlato d'altro sensa darmi mai questa informazione),se avrei smesso subito avrei risparmiato tantissimo in salute e dal punto di vista sessuale non sarei in fase di stato cosi aggravante come lo sono adesso(ora e gia quasi un anno e mezzo che non bevo e non fumo più). E poi un'altra cosa, quanti sono i ragazzi della mia età che in italia soffrono di questo disturbo approssimatamente? 1 su 500 1 su 1000 e la probabilità che fumando uno spinello si venga a creare questo tipo di guasto neurologico...1 volta ogni quanto? ancora oggi mi chiedo come possa essere possibile..io neanche fumavo tantissimo, conosco gente che si fa di qualsiasi cosa da anni e scoppia di salute, la ringrazio anticipatamente per la risposta, cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
>"......conosco gente che si fa di qualsiasi cosa da anni e scoppia di salute....">

Gentile Utente,

io conosco un operaio che è caduto dal terzo piano e si è rotto solamente una gamba.....

non esistono droge leggere e droghe pesanti ma soggetti che possono più o meno ricevere danni dall'uso di sostanze dai quali si può uscirne con più o meno difficoltà.

>".....io in un giorno passai da 20 a zero sigarette e smisi completamente anche di bere alcolici e notai subito che nei giorni successivi tutti i sintomi sparirono....">

quindi ora dovrebbe stare bene.


>"....non trova che sia gravissimo che un medico in 3 mesi non mi abbia mai suggerito ciò?.....">

lo "specialista psicoanalitico" probabilmente non era un medico ma uno psicologo con responsabilità e competenze diverse da quelle di qualsiasi medico.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Ora none che sto bene, non accuso piu la sintomatoligia che ho avuto in quei 4-5 mesi dove ho continuato a bere e ha fumare, resta il problema che in questi 4-5 mesi a poco a poco ho avuto dei peggioramenti costanti fino a perdere quasi totalmente il desiderio sessuale, soffrendo di iaculazione precoce(stato grave), praticamente raggiungo l'orgasmo dopo 2-3 penetrazioni(sempre e cmq indipendentemente dalla partner che sia fissa o occasionale), quindi adesso che è passato un anno e mezzo che ho smesso e non tocco piu ne fumo ne alcol (completamente nulla) il problema sessuale resta immutato, la mia salute sessuale che ho distrutto durante quel periodo non si e piu ripristinata. Ecco ora capisco, la psicologa non riusciva a trovare nessun problema psicologico di fonte, e i sintomi dipendevano da tutt'altro, se sarei andato subito da un altro medico di diversa specializzazione ne sarei stato subito informato, e ora non sarei in stato sessuale cosi grave. A questo punto cosa mi consiglia di fare? (Aggiungo o provato anche dei psicofarmaci che mi ha prescritto un'altro medico ma non ho avuto alcun miglioramento dal punto di vista sessuale, anzi dei peggioramenti perchè all'assunzione accuso alcuni dei sintomi che sentivo prima)
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il problema sessuale potrebbe essere indipendente da tutto il resto oppure non avere un collegamento diretto, le consiglierei pertanto una visita urologica e secondariamente una psichiatrica,

Saluti
[#4] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ma non capisco una cosa. Il beree il fumare c'erano anche prima di avere questo problema, e a quell'epoca il problema non c'era. Per cui, a parte il nesso di aver avuto miglioramenti dopo aver smesso, cosa poteva indurre i colleghi a pensare che ci fosse un legame ?
Stiamo parlando di sigarette di tabacco, non di cannabis (quello era solo un tiro oppure era un consumo abituale ?).

Che diagnosi le è stata fatta dallo psichiatra ?
[#5] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Allora le spiego, fino a 2 anni fa (all'eta di 21anni) fumavo anche cannabis e bevevo alcol regolarmente, poi ce stata una settimana dove avevo esami universitari e dovendo studiare molto mi sono astenuto al fumo di cannabis x circa una settimana, appena ho rispeso dopo una settimana di sosta al primo tiro di cannabis che ho fatto ho accusato questo ronzio in testa di cui parlavo e iniziato ad avere sintomi in tutto il corpo, questi sintomi mi durarono per 5 mesi e in questo arco di tempo con passare dei giorni e delle settimane andavo progressivamente perdendo il mio desiderio sessuale, una sorta di regressione fisica fino a perdere quasi totalmente il desiderio sessuale(passati questi 5 mesi, e ho iniziato anche ad avere una iaculazione precoce, di stato grave, raggiungo l'orgasmo dopo 2-3 penetrazioni indipendentemente dalla partner che sia fissa o occasionale). Ora le stavo dicendo che nell'arco di questi 5 mesi dove avevo questi forti sintomi sono andato da questo specialista psicoanalitoco dove ho fatto diverse sedute, ma non mi ha mai suggerito di smettere di bere e fumare (lui cercava facendomi domande di trovare un problema psicologico che non cera, e io non risolvevo mai il mio problema), fino a che non sono andato (al sesto mese dall'inizio dei sintomi) da un'altro specialsta che alla prima seduta mi a subito detto di smettere di bere e fumare immediatamente, io seguii subito il suo consiglio e non toccai piu una goccia di alcol da quel giorno, e passai da 20 a zero sigarette e dopo 2 giorni che smisi tutti i sintomi scomparirono. Una volta che i sintomi sono scomparsi pero il desiderio sessuale non mi tornò (quindi dico se smettevo subito non dopo 5 mesi, i sintomi sarebbero scomparsi subito e non avrei avuto questa regressione dal punto di vista sessuale) quindi lo trovo grave che non mi è stato detto, con questa mancata informazione o compromesso la mia salute sessuale. Dopo ho fatto anche le visite che lei mi consigliava prima (urologica e psichiatrica), l'urologo a provato a scrivermi dei farmaci di levitra che mi rafforzavano l'erezione, ma non risolvevano il problema, perche anche se un tantino ritardavo la iaculazione, non provavo nessuna sensibilita di desiderio durante il rapporto e mi ritrovavo ad avere un erezione meccanica per uso di tale farmavo. Il psichiatra invece mi ha prescritto degli antidepressivi, anch'essi non hanno assutamente risolto il mio problema, perchè servivano solo al miglioramento dell'umore(ma io none avevo bisogno perche non soffro di depressione) e di contro nel periodo della loro assunzione ho avuto un calo ancora ulteriore del desiderio e la ricomparsa dei sintomi che avevo prima (quindi ovviamente dopo un po un smesso di prenderli). Ora attualmente per cercare di non avere ulteriori peggioramenti al mio stato di salute sessuale, non bevo, non fumo e non prendo farmaci di farmaco di nessun tipo, sono passati piu di 2 anni e adesso (che ho 24 anni) non ho ancora trovato maniera per riacquistare la mia salute sessuale che ho compromesso in quei 5 mesi, cosa posso fare adesso? vi ho scritto affinche spero che mi possiate essere di aiuto...grazie
[#6] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

gli antidepressivi servono anche per l'eiaculazione precoce, penso che la logica fosse questa.
C'è da dire che se beve alcolici l'antidepressivo funziona male o per niente.

Quidni al momento continua ad avere problemi sessuali (cioè riotto desiderio e eiaculazione precoce).
Adesso che non beve e non fuma avrebbe senso curarsi per questi problemi per verificare se cure andrologiche o psichiatriche posson esserLe utili. Sulla diagnosi psichiatrica non saprei, se soffre di depressione o meno lo stabilirà il dottore, certo che nella depressione spesso ci sono aspetti sessuali del tipo che dice Lei.

Il discorso invece che "se avesse smesso subito etc" non mi pare abbia senso.

[#7] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Allora, forse non mi sono spiegato bene..non soffro ne ho mai sofferto di alcuna depressione, sto benissimo emotivamente, o solo questo problema sessuale da risolvere prima possibile spero...dall'andrologo e dal psichiatra sono andato quando già avevo smesso completamente di bene e fumare, cioè quando i sintomi erano scomparsi (ho messo in ordine cronologico le visite che ho fatto). Perchè dice che non ha senso il discorso "se avrei smesso subito..." se anziche andare inutilmente nei primi 5 mesi da quel psicologo che non mi è servito a nulla, andavo subito da un'altro medico che mi dava subito il suggerimento di smettere di bere e fumare, i sintomi sarebbero cessati immediatamente e sessualmente ora non starei cosi..all'inizio l'errore sulla scelta del tipo di medico è stato ovviamente involontario, io sconoscevo completamente questa categoria di malessere di cui ero ignorante, ero sempre stato forte in salute, nella mia vita fino a quel momento, era una situazione nuova da gestire e mi sono affidato ai familiari che chiedendo info al medico di famiglia a consigliato di postare il caso ad un psicologo(quindi sono andato a visita da un psicologo sensa avere un reale problema psicologico da esporre in verità, trascurando la causa principale del mio problema che si stava man mano aggravando). Penso di essermi spiegato meglio adesso...
[#8] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
"se anziche andare inutilmente nei primi 5 mesi da quel psicologo che non mi è servito a nulla, andavo subito da un'altro medico che mi dava subito il suggerimento di smettere di bere e fumare, i sintomi sarebbero cessati immediatamente e sessualmente ora non starei cosi.."

E chi lo ha stabilito ? E' questo che non mi pare abbia senso, è una supposizione sua ma non si capisce in base a quale diagnosi. Era un disturbo indotto da alcol ? Lo ha tolto e il disturbo è migliorato, questo sappiamo. Il resto è è un "forse" ma non vedo elementi che sostengano questo discorso.

L'antidepressivo non significa che lei soffra di depressione, è un modo per intendersi sull'etichetta commercialde di quel tipo di prodotto. Quei prodotti spesso sono utili anche nell'eiaculazione precoce, quindi non significa che la abbiano trovato depresso.

[#9] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Non lo ha stabilito nessuno, ma io di averla persa in quei 5 mesi la mia salute sessuale e non ora, tengo a precisare che tolto l'alcol non è migliorato il disturbo(sessuale), sono semplicemente scomparsi i sintomi...so che alcuni farmaci sono per la iaculazione precoce, o provato sia il levitra prescritto dall'andrologo che un'altro prescritto dal psichiatra, ma il problema è che se anche mi prolungano la durata del rapporto, di contro mi abbattono ancora ulteriormente il mio desiderio sessuale e mi ritrovo ad avere un rapporto con la partner meccanico sensa provare alcun desiderio sessuale
[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
"sono semplicemente scomparsi i sintomi..."

Cioè non quelli sessuali, sono scomparsi gli altri che aveva menzionato.

Le sue osservazioni sull'effetto dei farmaci non hanno niente di sbagliato, non mi focalizzerei su quei cinque mesi, visto che poi tra alcol e sesso non esisteva nua relazione provata. Beveva e funzionava bene, poi ha iniziato ad avere problemi, ha smesso di bere e continua a non funzionare bene sul piano sessuale.

Non rimugini a vuoto su dettagli o collegamenti, però chiarisca facendosi visitare lo stato del suo umore. A volte il termine "depressione" è equivocato per malinconia e tristezza, o comunque per una condizione grave, non necessariamente è così. Esistono farmaci che non appiattiscono il desiderio sessuale anche tra gli antidepressivi, sia tra quelli più moderni che tra quelli più vecchi.
[#11] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Io ho provato ad assumere farmaci per circa un mese, un mese e mezzo, 2 tipi di farmaci differenti, uno erano le benzodiazepine e l'altro era il seriopin mi sembra. L'effetto di miglioramento dell'umore me lo davano, però il problema e che nel mese dove ho preso farmaci sono peggiorato maggiormente dal punto di vista sessuale e mi ricomparivano i sintomi che avevo prima del tipo eccesso di sudorazione in diverse parti del corpo, ronzio in testa. Sopratutto questo ronzio in testa lo sento anche dopo che assumo un qualsiasi farmaco, tipo anche antinfiammatori o l'unica volta dopo un anno che provato a fare un tiro di sigaretta l'ho sentito, perfino se sto in un posto chiuso dove ce gente che fuma dove ce fumo passivo inizio a sentirlo. Ad esempio lo scorso novembre ce stata una settimana dove dovevo prendere l'antinfiammatorio per il mal d'orecchio e sono stato una settimana a sentire questo ronzio, di contro passata quella settimanao accusato un'altro caso di desiderio sessuale. E come se avessi come un'incompatibilità ai farmaci per questo ho deciso di non prenderne, altrimenti rischio che la iaculazione precoce col un ulteriore peggioramento e calo del desiderio si trasforma in mancanza totale di erezione
[#12] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
"L'effetto di miglioramento dell'umore me lo davano", d'accordo, ma quindi la diagnosi qual'era se l'umore era uno dei sintomi ?
Che sessualmente peggiori con sereupin non è strano.
La benzodiazepina è un rimedio momentaneo.

Quindi ha assunto solo serupin, che appartiene ad una determinata categoria. Per lo stesso tipo di disturbi (quali essi siano, che siano d'ansia o dell'umore) esistono però anche altre classi di molecole (specifici anche per la eiac.precoce.

Senta un altro parere magari.
[#13] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
la mia domanda era se esistesse un'altro rimedio per poter ripristinare la mia salute dal punto di vista sessuale..diverso da quello di tipo farmacologico visto che per i motivi che le ho spiegato non posso prendere farmaci (preciso che non soffro di alcun tipo di malumore o depressione, la mia mancanza di salute si riferisce solo in ambito sessuale). Capisco che lei in quando psichiatra si occupa principalmente del contesto farmacologico, se ha qualke suggerimento diverso da darmi bene, altrimenti la ringrazio per l'attenzione e le porgo i miei più cordiali saluti
[#14] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

non capisco l'affermazione che "non può prendere farmaci" (quali ?). Le ho appena specificato che ne esistono di vari tipi, per cui non capisco perché usare il termine "farmaci", come se fossero tutti uguali.
Se seleziona da sé i metodi da utilizzare, è un punto di partenza sbagliato.

Può descrivere meglio in cosa consiste il deficit sessuale, cioè frequenza dei rapporti, percentuali di insuccessi, se si verificano problemi erettili o solo eiaculatori, qual'è la tempistica dell'eiaculazione ?
[#15] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Allora il mio deficit sessuale consiste nella iaculazione precoce dopo pochissime (2-3-4) penetrazioni indipendentemente dalla partner che sia fissa (la mia ragazza) o accasionale. L'erezione e molto debole, dovuta allo scarso desiderio sessuale, tralaltro il colore rosa della pelle della donna non lo vedo acceso (come lo vedevo prima) da quando accuso questo disturbo, col passare dei mesi lo vedo sempre più incolore, questo rosa schiarendosi da diventanto a poco a poco quasi un grigio.
A volte nelle prime 24-48ore dopo aver iaculato non riesco ad avere neanche l'erezione, la raggiungo solo se stimolato dalla partner, ma ultimamente faccio passare almeno da 48-72ore tra un rapporto e l'altro in maniera tale che (avendo una quantità di testosterone maggiore) o un desiderio sessuale leggermente maggiore.

Dicevo che non posso prendere farmaci perchè il mio status sessuale peggiora ogni qualvolta riaccuso i sintomi di cui le parlavo prima nei precedenti messaggi

I sintomi li accuso solo dopo aver ingerito un qualsiasi farmaco, bevuto alcol o fumato (anche solo sigarette).

Per parle capire meglio i passaggi...
1) Due anni fa stavo benissimo, fortissimo sessualmente, durata lunghissima di rapporti, nessun problema di nessun tipo
2) Poi dopo quel tiro di spinello e nei succesivi 5 mesi dove ho continuato a fumare e bene alcolici..la durata del rapporto e diventata minore(grosso peggioramento) dai 30 secondi ad 1minuto
3) Poi smetto di bere e fumare, passano altri 2 mesi e inizio a prendere il farmaco seriopin + un'altro farmaco che non ricordo come si chiama....ricominciano i sintomi e dopo meno di mese smetto di prenderli (diminuisce ancora la durata del rapporto, ora raggiunto la iaculazione tipo dopo 20 secondi, 10-15 penetrazioni...
4) Poi lascio passare altri 3 mesi e inizio ad andare dall'andrologo che mi prescrive il levitra, la durata del rapporto allunga un pò, ma non mi sento granchè quando lo prendo perchè il desiderio sessuale si azzera completamente con l'uso di questo farmaco mi ritrovo ad avere un'erezione meccanica e ricompaiono i sintomi, quindi smetto di prenderlo e la mia durata sensa l'uso del farmaco diminuisce ancora (meno di 10 penetrazioni)
5) Poi passa un'altro mese vado dal psichiatra mi da un farmaco di benzodiazepine..altri sintomi e a quel punto diminuisce ancora la durata (5 penetrazioni)
6) Ora che e quasi un anno che non prendo più farmaci di nessun tipo i sintomi sono scomparsi, ma non devo toccare completamente niente (fumo, alcol, farmaci) altrimenti ricompaiono, la riconferma di cio l'ho avuta quando lo scorso novembre ho preso l'antinfiammatoio per il mal d'orecchie e in quella settimana dove l'ho preso sono ricomparsi i sintomi
7) Oggi gennaio 2011 non voglio assumere farmaci, perchè ho paura di rischio l'impotenza totale con un ulteriore peggioramento se si riverificano i sintomi (la mia durata attuale del rapporto e di 2-3-4 penetrazioni prima della iaculazione)

Non bevo, non fumo, non tocco farmaci, ma realmente esiste un tentativo concreto che mi possa riprinistare almeno in parte la mia salute (potenza) sessuale?? oppure devo semplicemente mantenere questa condotta per cercare di non peggiorare ulteriolmente...

...i sintomi che sento sono una specie di ronzio in testa e un leggero aumento di sudorazione, non sono fatidiosi questi sintomi, sono SCEMI... il grave e la regressione fisiologica che dal punto di vista sessuale mi comportano
[#16] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Chiunque avverta un malore non può al contempo funzionare bene sessualmente in quel momento, però questi "sintomi" non sono soltanto nel momento in cui tenta di avere un rapporto.
Lei dice che "le comportano" un problema sessuale, ma i sintomi miglioravano in passato e il problema sessuale invece no, magari peggiorava. Quindi un nesso preciso non sembra esserci, non vanno parallelamente insomma.

A questi sintomi quale nome è stato dato psichiatricamente ? (disturbo di panico, depressione, ipocondria, dico tanto per citare alcuni nomi)
[#17] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
No no durante il rapporto non ce li ho i sintomi(tipo adesso che non prendo farmaci non ce li ho), i sintomi ce li avevo solo quando bevevo, fumavo o assumevo qualke farmaco (questi sintomi sono il ronzio in testa o l'eccesso di sudorazione che le dicevo prima)...quindi attualmente anche se i sintomi sono scomparsi sessualmente non sono migliorato. Non è mai stato dato alcun nome psichiatricamente da nessun medico al mio caso e il problema è sempre rimasto inrisolto
[#18] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
non so provo a scrivere il caso nella sezione consulti neorologia o andrologia...magari possono darmi qualke suggerimento in piu...
[#19] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Giù spostato il suo consulto nella sezione andrologia.
[#20] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
l'avete già spostato voi o devo inserire un nuovo consulto in sezione andrologia?
[#21] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
il consulto è già spostato.