Utente 178XXX
Da un paio di mesi la mia vita e' sconvolta da un problema agli occhi. Non riesco piu' ad uscire di casa se non provando un fortissimo bruciore agli occhi.
Non appena entro in contatto con l'aria esterna gli occhi si infiammano e lacrimano e per tornare a non avere piu' dolore devono trascorrere almeno 45 minuti in un ambiente chiuso. Consultati numerosi medici, di varie specialita', nessuno e' riuscito a formulare una diagnosi.
Quando sono in casa ho sempre una sensazione di corpo estraneo ma uscire all'esterno e' ormai una tortura tanto che non frequento piu' la scuola ne' gli amici. Ho sentito parlare di una malattia dermatologica, la Rosacea, che puo' colpire anche gli occhi. Io non ho manifestazioni cutanee ma la disperazione per la mia situazione mi fa prendere in considerazione qualsiasi possibilita'.
Potete darmi qualche indicazione che mi aiuti almeno a sapere qual'e' il mio problema?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mio caro e giovane amico,
e' stato visitato da un medico oculista??
quando l'ultima volta??
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Visitato da molti oculisti negli ultimi due mesi, almeno 4 o 5, prescritti antistaminici e cortisonici senza alcun risultato.
L'ultimo oculista mi ha detto che l'occhio e' perfetto, ha qualche piccolo sintomo di allergia visto che sono allergico ad acari e graminacee. Ha aggiunto che i vari colliri prescritti fino a quel momento erano adatti a tale allergie e se il mio problema fosse dipeso da cio', con l'assunzione i sintomi sarebbero dovuti sparire. In pratica nulla di quello emerso durante la visita giustifica i bruciori violenti di cui soffro che pero' persistono.
Per la precisione, i miei problemi nascono all'eta' di 12 anni circa, piccoli fastidi, necessita' di strizzare spesso gli occhi, sempre imputati alle allergie, sempre curati con antistaminici ma mai risolti e con il tempo sono andati peggiorando fino alla situazione attuale. Con il senno di poi mi rendo conto che tutti i colliri assunti non mi hanno mai dato il minimo sollievo e fin da allora allergologi e oculisti non l'hanno mai spiegato.