Utente 444XXX
ho 40 anni, premetto che non ho problemi di erezione o quant'altro. Però da circa tre mesi avverto che il pene si addormenta quando sono seduto per lungo tempo o vado in bici, per riattivare la sensibilità devo alzarmi. questo in passato non è mai accaduto, inoltre devo dire che da alcuni mesi a tutt'ora, ad un testicolo, al tatto, avverto una pretuberanza grande come una lenticchia.
devo preoccuparmi o è normale tutto ciò?

si ringrazia anticipatamente in caso di risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro utente,il problema da Lei esposto é molto frequente particolarmente per chi,come Lei,va in bici e sta molto seduto.La spiegazione risiede in una compressione "ab estrinseco" del plesso nervoso sito nella zona perineale e perianale.Sui rapporti tra l'attività ciclo amatoriale e la sessualità si sono scritte e si scriveranno fiumi di pagine...Mi limito a consigliare una accurata visita specialistica al fine di escludere implicazioni dirette della prostata,delle altre ghiandole accessorie e dei testicoli,nonché un approfondimento diagnostico sulle condizioni del rachide lombo-sacrale.
Ci aggiorni.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
concordo con il collega purtroppo il ciclimso è uno di quei sport che influsce maggiormente in maniera negativa sulla prostata
[#3] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2007
Vi ringrazio per la risposta e per la celerità, seguirò il consiglio di un consulto. a presto, grazie